La neve rappresenta un problema anche per i camini

Negli ultimi giorni in diverse zone dell’Alto Adige sono state registrate forti precipitazioni. I camini ricoperti di neve possono risultare pericolosi: questo il monito degli Spazzacamini e dei Fumisti lvh.apa.

I camini ricoperti di neve rappresentano un pericolo. I camini ricoperti di neve rappresentano un pericolo. Pericolo valanghe, strade chiuse ed alberi caduti hanno caratterizzato costantemente il lavoro della locale protezione civile nell’intero fine settimana e durante il Ponte dell’Immacolata. Il presidente dei Fumisti lvh.apa Christian Gross e quello degli Spazzacamini lvh.apa Christian Resch hanno tuttavia messo in guardia la popolazione anche da un altro grave problema, spesso sottovalutato: “La neve può diventare un pericolo anche per i camini – hanno ricordato i due addetti ai lavori -. Soprattutto i camini più bassi rischiano di rimanere ricoperti e dunque di intasarsi. La conseguenza in tal caso è evidente: i gas di scarico non possono venire liberati nel modo adeguato e fumo e gas finiscono per propagarsi all’interno delle abitazioni.” Adesso che la situazione si è almeno in parte calmata, risulta dunque importante far controllare il proprio camino. Ancor più pericoloso del fumo visibile sono infatti i gas invisibili ed inodori, primo tra tutti il monossido di carbonio. Se questi gas velenosi non vengono espulsi correttamente, finiscono per diffondersi all’interno delle abitazioni e per essere inalati. “Questo pericolo viene spesso sottovalutato – hanno messo in guardia i due artigiani -. Allo stesso modo è consigliabile non salire autonomamente sui tetti, bensì rivolgersi ad un esperto del settore.”

A seguito dell’elevata quantità di neve scesa sul territorio provinciale, sono stati inoltre numerosi gli alberi caduti. Diversi hanno anche interrotto la fornitura di energia elettrica, portando circa 2300 abitazioni a rimanere senza corrente. “I camini e le stufe a legno garantiscono l’adeguata indipendenza in questi casi – hanno concluso Gross e Resch. Camini e stufe possono infatti essere utilizzati anche nel caso di mancanza di corrente.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.