Sostegno finanziario per il processo di internazionalizzazione

Il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione 26 milioni di euro per sostenere le piccolissime, piccole e medie imprese nella loro internazionalizzazione. Il contributo viene erogato in forma di voucher, utilizzabile per un incarico a tempo determinato a un export manager che affianchi l’impresa.

©iStock/Bet_Noire©iStock/Bet_NoirePer la seconda volta il Ministero dello Sviluppo Economico mette a disposizione risorse finanziare per promuovere il processo di internazionalizzazione delle piccolissime, piccole e medie imprese. Le aziende che intendono accedere a mercati esteri, ma che non dispongono di una persona qualificata in azienda, possono richiedere un voucher per l’affidamento di un incarico a un export manager esterno. Tale figura dovrà lavorare per una società di consulenza iscritta nell’albo ministeriale degli export manager. Sosterrà l’impresa in vari campi, ad esempio per analisi di mercato, l’acquisizione di clienti, questioni giuridiche, contrattuali e fiscali.

Due periodi distinti

Sono previsti sostegni economici per due periodi distinti: per un incarico di sei mesi, con una spesa minima di 13.000 euro, verrà erogato un voucher da 10.000 euro, mentre per un incarico annuale, con spese pari ad almeno 25.000 euro, sarà erogato un voucher del valore di 15.000 euro. Le imprese interessate possono compilare, a partire dal 21 novembre, l’apposito modulo sul sito del MISE e inoltrarlo dal 28 novembre in poi. I voucher vengono assegnati dal Ministero in ordine cronologico di arrivo delle domande. Tutte le informazioni sul bando e sul decreto legislativo sono reperibili sul sito internet del MISE.

Foto: ©iStock/Bet_Noire

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.