Estetiste lvh.apa: i prodotti fatti in casa sono realmente naturali?

I cosmetici ed i rimedi fatti in casa sono attualmente molto popolari. Sono svariati i fornitori che organizzano corsi e seminari fai-da-te vantandosi dei propri ingredienti naturali e della semplice preparazione dei prodotti. Le Estetiste lvh.apa hanno deciso di invitare alla prudenza.

Karin Ploner, presidente delle Estetiste lvh.apa. Karin Ploner, presidente delle Estetiste lvh.apa. In tutta la provincia si sta diffondendo nell’ultimo periodo una vasta gamma di offerte per la produzione di detergenti domestici, di rimedi contro il freddo e di prodotti per la cura del corpo. “Anche a noi estetiste viene sempre chiesto dai nostri clienti se sia davvero così semplice realizzare dei prodotti per la cura del corpo efficaci - ha affermato la presidente della sezione di mestiere Estetiste di lvh.apa Karin Ploner -. In realtà, spesso ci troviamo di fronte ad affermazioni false e naïve da parte di alcuni rivenditori.” “Si pensi ad esempio alle creme alla calendula – ha aggiunto l’artigiana -. Esse vanno bene per un uso temporaneo, ma quando si tratta della cura della pelle quotidiana bisogna prestare attenzione. Il solo fatto che vengano utilizzate sostanze vegetali non è sufficiente per affermare che la crema sia compatibile. Anche alcune tipologie di funghi sono naturali, ma non commerciabili.”

Affinché un cosmetico possa essere messo in commercio, esso deve superare svariati controlli: un Challenge Test per verificare l’efficacia del sistema di conservazione, un Patch Test per testare la compatibilità con la pelle, una valutazione di sicurezza da parte di soggetti autorizzati per accertare che non siano presenti sostanze tossiche (spesso oltre 100 pagine), la verifica legale dell’etichetta, consigli adeguati per l’utilizzo, eventuali reclami e così via. Il tutto senza dimenticare la notifica del prodotto a livello europeo sul portale CPNP (Cosmetic Products Notification Portal). “In qualità di estetista formata conosco molto bene le peculiarità e le proprietà dei prodotti per la cura del corpo e so che i preparati fatti in casa con sostanze naturali hanno una durata di non più di tre o quattro giorni senza l’utilizzo di conservanti – ha proseguito la presidente -. Le persone dovrebbero essere consapevoli di questo aspetto e non limitarsi a seguire una tendenza che si basa su dichiarazioni non accurate ed incomplete.”

Ciò che fa riflettere la sezione di mestiere è al contempo il fatto che per questa tipologia di prodotti non esistano controlli di qualità o certificazioni. “I clienti ambiscono alla massima qualità – ha concluso Karin Ploner -. Proprio per questo nel nostro lavoro rispettiamo vincoli davvero severi e garantiamo i massimi livelli. Non svolgiamo una formazione quadriennale, spesso seguita dal titolo di Maestro, per puro caso. Nel nostro percorso apprendiamo la composizione e la struttura della pelle umana, così come gli effetti delle diverse sostanze. In breve: è importante e giusto essere informati e non diventare vittime di dichiarazioni fuorvianti.”

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.