Attenzione ai camini innevati!

Le copiose nevicate degli ultimi giorni hanno causato diversi danni in tutta la provincia. Anche sui tetti è caduta tanta neve ed in diversi casi i camini sono stati almeno parzialmente ricoperti. Proprio per questo gli Spazzacamini di lvh.apa hanno invitato alla prudenza.

L’esempio di un camino innevato. Negli ultimi giorni diverse vallate altoatesine sono state sorprese dalle pesanti nevicati. Dopo che la situazione è tornata almeno in parte alla normalità, i proprietari delle abitazioni sono chiamati a controllare i propri camini. In particolare i camini più bassi potrebbero essere stati ricoperti dalla neve e di conseguenza essersi intasati. “Quando cade un’elevata quantità di neve può accadere che i gas di scarico del camino non vengano aspirati correttamente e che fumo e gas si diffondano negli spazi abitativi – ha spiegato il presidente degli Spazzacamini lvh.apa Christian Resch. Ancor più pericolosi del fumo visibile sono naturalmente i gas invisibili e inodori come il monossido di carbonio. Qualora non vi sia uno scarico corretto dei gas, questi rischiano seriamente di rimanere all’interno delle stanze e di venire respirati.

“Spesso questo pericolo viene sottovalutato – ha messo in guardia Resch -. In particolare ciò avviene per i condotti di scarico, che misurano normalmente appena 40-50 centimetri.” L’artigiano ha invitato tutti i proprietari di abitazioni a verificare se il proprio camino è stato ricoperto dalla neve. Il consiglio è infine quello di non salire autonomamente sui tetti, ma di rivolgersi ad un esperto del settore.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.