Primo giorno di scuola? Campanellini da bici per tutti!

Dopo la lunga pausa estiva, quest’oggi non è tornata a suonare unicamente la campanella delle scuole altoatesine. A farle compagnia anche il tintinnio dei campanellini da bici della Generation H. 

Sindaco Caramaschi con due ambasciatrici.

Oltre 91.000 studenti sono tornati ad occupare quest’oggi il banco della propria classe. Il primo giorno di scuola è tuttavia coinciso anche con una particolare sorpresa messa in atto dall’artigianato altoatesino. A Bolzano, Merano e Bressanone le cosiddette “Ambasciatrici della Generation H” hanno distribuito oltre 1000 campanellini da bici. “Il motto 2019 della campagna dell’artigianato altoatesino Generation H punta sulla ricerca di menti brillanti. Suona bene no? – ha spiegato il vice presidente di lvh.apa Hannes Mussak – Visto che la campagna è rivolta in particolar modo ai giovani ed alle variegate opportunità formative esistenti nel mondo dell’artigianato, l’inizio della scuola ha rappresentato per noi un giorno significativo per una sentita iniziativa di sensibilizzazione. Del resto sono tanti i giovani che quotidianamente raggiungono il proprio istituto in bici. Il campanello della Generation H ricorda in maniera positiva l’artigianato locale ed è chiamato a risvegliare curiosità ed interesse verso i mestieri pratici.”

Già nel corso dell’estate i gruppi comunali di lvh.apa hanno collaborato con profitto, distribuendo oltre 10.000 campanellini in diversi eventi, manifestazioni e festival. Nel corso dell’anno scolastico 2019/20 consegneremo questo regalo anche nell’ambito delle visite nelle scuole medie e nelle visite aziendali. “Uno dei nostri obiettivi primari è la garanzia di un’adeguata crescita per i giovani – ha aggiunto Mussak -. L’importante non è il dato numerico e dunque la quantità, bensì la condivisione di percorsi formativi all’insegna della qualità, in grado di offrire il medesimo livello e le medesime opportunità di sviluppo rispetto ad una formazione accademica.”

Molto significativo il riscontro di chi ha ricevuto il piccolo regalo. I bambini ed i giovani si sono dimostrati molto soddisfatti e con loro i genitori. “Distribuire campanellini da bici è un’idea molto buona e soprattutto sostenibile – ha commentato una giovane mamma bolzanina -. Siamo stati molto contenti di questo regalo ed in futuro porteremo sempre con noi il campanello della Generation H.”

 

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.