Haller: “I settori economici possono approfittare l’uno dell’altro“

I numeri positivi relativi al settore dell’edilizia sono da ricondurre anche ai numerosi investimenti compiuti nel settore alberghiero e della gastronomia. I vertici di lvh.apa sono convinti: dell’ottimo sviluppo esistente in Alto Adige per quanto riguarda il turismo possono approfittare tutti i settori economici.

Il presidente di lvh.apa Martin Haller. Nell’odierna analisi presentata dall’IRE, Istituto di Ricerca Economica della Camera di Commercio, i dati relativi al settore edile in Alto Adige sono decisamente incoraggianti. Dopo aver riscontrato una redditività soddisfacente nell’anno 2018, anche per quest’anno gli operatori economici del settore si attendono ulteriori sviluppi positivi.

Secondo il presidente di lvh.apa Martin Haller, l’andamento congiunturale positivo è da ricondurre anche ad una serie di progetti edili appartenenti al settore alberghiero e della gastronomia. Numerosi hotel, locande e pensioni sono stati ristrutturati, rinnovati o ampliati negli ultimi due anni. “L’artigianato locale approfitta indubbiamente di simili progetti d’investimento incentrati sulla qualità – ha sottolineato il presidente -. In questo modo si creano posizioni lavorative e formative, si genera valore aggiunto all’interno della provincia ed in generale si migliora il benessere di tutti gli altoatesini. A conti fatti i settori ed i mestieri coinvolti in questo circuito economico sono svariati: oltre a molti mestieri delle costruzioni, i nuovi progetti del turismo coinvolgono anche panettieri, macellai, giardinieri e commercianti.”

“indipendentemente dal comparto, le nuove strutture portano sempre con sé nuovi incarichi – ha aggiunto Haller -. Sono convinto che una crescita di successo nel settore alberghiero sia sinonimo di un valore aggiunto condiviso per diversi settori economici. Queste potenziali sinergie devono essere sfruttate, con l’obiettivo di valorizzare al meglio i punti di forza dell’Alto Adige sul mercato.”

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.