Artigianato in Alta Val d’Isarco: forte e unito

Numerosi artigiani dell’Alta Val d’Isarco e svariati ospiti d’onore hanno risposto presente all’invito della presidente circondariale lvh.apa Petra Holzer ed hanno preso parte all’assemblea annuale del circondario. Quest’ultima si è concentrata sulla crescita dei giovani nel settore, sulla mobilità in Alta Val d’Isarco e sulla valenza dell’artigianato a livello circondariale.

(da sinistra): Il sindaco di Racines Sebastian Helfer, il sindaco di Fortezza Thomas Klapfer, il presidente di lvh.apa Martin Haller, il sindaco di Val di Vizze Stefan Gufler, l’assessore provinciale Philipp Achammer, la presidente circondariale lvh.apa Petra Holzer, il sindaco di Vipiteno Fritz Karl Messner, il consigliere provinciale Gert Lanz, il consigliere provinciale Peter Faistnauer ed il sindaco di Brennero Franz Kompatscher. Anche in Alta Val d’Isarco diventa sempre più difficile trovare della forza lavoro adeguatamente formata. “La situazione economica attualmente è molto positiva ed è proprio in queste fasi che servirebbe più personale adeguatamente formato – ha fatto riflettere la presidente circondariale di lvh.apa Petra Holzer. Le difficoltà maggiori in riferimento all’inserimento in azienda di apprendisti sono legati alla crescente burocrazia. “Eppure noi operatori economici abbiamo la responsabilità di formare a dovere i giovani – ha aggiunto la Holzer -. L’artigianato ha numerose prospettive differenti da offrire e noi siamo chiamati a mostrarle, facendo appassionare i ragazzi ai mestieri pratici.” Anche l’assessore provinciale Philipp Achammer, presente alla serata, si è trovato concorde con l’artigiana: “Per quanto concerne il rafforzamento della formazione professionale siamo sulla stessa lunghezza d’onda – ha affermato l’assessore -. L’equivalenza e la permeabilità degli insegnamenti sono delle priorità per le quali dobbiamo continuare ad attivarci.” Un passo importante in questa direzione è stato peraltro compiuto parificando il titolo di Maestro al Bachelor. Il presidente di lvh.apa Confartigianato Imprese Martin Haller ha voluto ringraziare proprio l’assessore Achammer per l’ottima collaborazione e per l’impegno dimostrato in favore dell’artigianato locale. “Per la prima volta dopo diverso tempo il grafico relativo agli apprendisti è tornato a salire – ha dichiarato il presidente -. Ciò vuol dire che stiamo lavorando nella giusta direzione.” Anche il consigliere provinciale Gert Lanz ha avuto modo di dire la sua in riferimento alla tematica della mancanza di forza lavoro qualificata: “In Alto Adige possiamo contare su un livello qualitativo davvero elevato – ha dichiarato Lanz -. Anche per questo non è così semplice risolvere il problema della mancanza di forza lavoro attraverso l’integrazione degli stranieri.” Al contempo il consigliere provinciale ha invitato gli artigiani presenti a riunirsi per mostrare più forza sul mercato. Proprio in Alta Val d’Isarco esiste un’elevata coesione tra le aziende, che potrebbe tuttavia venire sfruttata ulteriormente.

In occasione dell’assemblea circondariale si è parlato anche del convegno sulla mobilità organizzato alcune settimane or sono a Vipiteno. L’obiettivo della manifestazione è stato quello di chiarire le sfide attualmente esistenti in ambito di traffico ed infrastrutture, nonché di pensare soluzioni vincenti con i rappresentanti della politica e dell’A22.

La piacevole serata è stata chiusa dagli interventi del consigliere provinciale Peter Faistnauer e del sindaco di Vipiteno Fritz Karl Messner. Il primo cittadino ha lodato in particolare l’impegno e le performance degli artigiani. L’ultima parola è spettata a Petra Holzer, che ha voluto ringraziare la consulta circondariale e l’associazione per l’ottima collaborazione: “Lottando insieme si raggiungono risultati decisamente migliori rispetto a quando si combatte da soli!”

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.