Artigianato: nuove regole per la formazione di gommisti, onicotecnici

Economia -Via libera della Giunta ai contenuti dei corsi formativi abilitanti a svolgere l’attività di gommisti, onicotecnici e gelatieri.

•	Chi vuole esercitare la professione di nail designer o nail artist deve frequentare una formazione semestrale. Oltre alle possibilità già previste nell’Ordinamento dell’artigianato, ci sono ora nuove regole per l'esercizio di professioni autonome in Alto Adige. La Giunta ha recentemente approvato le nuove regole per la formazione di gommisti, onicotecnici e gelatieri. L’attività di gommista richiede la frequenza di un corso di formazione di 250 ore, il superamento di un esame finale teorico e pratico e il possesso di un’esperienza professionale specifica. La figura professionale dell’onicotecnico - che ricomprende l'attività di nail designer, nail artist e in generale i tecnici che si occupano dell’estetica e della salute delle unghie – deve aver frequentato una formazione di 150 ore, aver superato un esame finale teorico e pratico e dimostrare di essere in possesso di una esperienza professionale specifica. Lo stesso vale per il gelatiere o la gelatiera, la cui formazione dura 120 ore e prevede il superamento di un esame orale finale.

Formazione professionale, nuove regole

Per essere ammessi all’esame orale occorre aver frequentato almeno l’80% di ciascun modulo del corso di formazione. Ciascuna prova d’esame superata resta valida per due anni. Mentre finora l’esperienza professionale necessaria era di 12 mesi per i gommisti, di 6 mesi per gli onicotecnici e di 8 mesi per i gelatieri, il requisito richiesto ammonta ora per ciascuna di queste categorie professionali a 6 mesi, che devono essere trascorsi in un’azienda del settore come operaio qualificato, familiare collaboratore, socio collaboratore o titolare di un'azienda del settore. Inoltre c’è la possibilità di ottenere il riconoscimento dell’esperienza professionale pregressa a condizione che essa abbia avuto una durata di almeno sei mesi. I corsi di formazione professionalizzanti in questi settori vengono organizzati dalle Direzioni istruzione e formazione della Provincia o dalle associazioni di categoria a seconda della richiesta e della disponibilità finanziaria.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.