Artigiani Anziani lvh.apa: una sfida chiamata digitalizzazione

L’assemblea annuale degli Artigiani Anziani lvh.apa è andata in scena quest’anno all’insegna del motto “Uno con l’altro ed uno per l’altro”. L’argomento chiave di questa edizione è stato quello della digitalizzazione. L’esperta Solveig Haring ha invitato i presenti a non escludersi, ma ad azzardare il passo verso questa nuova sfida.

Il momento delle premiazioni.“Uno con l’altro ed uno per l’altro“. È stato questo il motto scelto dagli Artigiani Anziani lvh.apa per la propria assemblea annuale, che ha avuto come referente principale Solveig Haring. L’esperta proveniente dall’università di Graz ha approfondito la tematica “Digitalizzazione ed anziani – Un’opportunità con delle sfide”. La digitalizzazione è del resto ormai una componente determinante all’interno della nostra società, sia in ambito privato che nel campo economico. “Internet e parole come ad esempio WhatsApp rappresentano ancora termini sconosciuti per numerosi anziani – ha spiegato la Haring -. Eppure in futuro delle conoscenze di base in merito all’utilizzo di questi mezzi digitali rappresenteranno un requisito per comunicare.” Anche le domande vengono effettuate sempre più spesso in formato digitale. Per questa ragione secondo l’esperta è molto importante che gli anziani si avvicinino ai mezzi innovativi ed imparino ad utilizzarli.

Tra i momenti più significativi della manifestazione, anche quello dedicato alle onorificenze. Il presidente provinciale Johann Zöggeler ed il presidente onorario Sebastian Brugger hanno premiato gli associati Hans Erlacher ed Helmuth Stockner per il loro impegno decennale all’interno del Gruppo. Lo stesso Zöggeler ha quindi parlato della collaborazione con l’ANAP nazionale. “Questo collegamento è molto importante, tanto a livello locale quanto in ambito internazionale – ha affermato il presidente -. I progetti in cantiere sono numerosi. Per noi è molto importante essere attivi nel mondo altoatesino degli anziani, sia per quanto concerne l’universo dei media che per quanto riguarda le diverse organizzazioni.” Zöggeler ha quindi voluto ringraziare i funzionari per il proprio impegno costante in favore del gruppo. Molto apprezzati anche il sostegno di lvh.apa Confartigianato Imprese e l’instancabile lavoro del segretario provinciale Angelo Angerami: “Il Gruppo degli Artigiani Anziani è cresciuto ulteriormente – ha comunicato con orgoglio il presidente -. Siamo sulla strada giusta e possiamo contare su un team eccezionale. L’avventura continua!”

Nel suo saluto, il vice direttore Walter Pöhl ha ribadito il ruolo chiave ricoperto dal Gruppo degli Artigiani Anziani. “Grazie ai ben 1829 iscritti stiamo parlando del Gruppo più numeroso all’interno dell’associazione – ha ricordato Pöhl, il quale ha poi ringraziato i funzionari ed i rappresentanti comunali per il proprio impegno. Il vice direttore ha quindi affrontato alcune tematiche attualmente dibattute all’interno di lvh.apa, quali l’urbanistica e la mobilità.

Alla manifestazione hanno preso parte numerosi ospiti d’onore. Tra essi il presidente del Südtiroler Seniorenbund Otto von Dellemann, la direttrice di Primus Touristik Verena Wenter, il presidente onorario degli Artigiani Anziani Sebastian Brugger, il presidente SWR-EA Hannes Mussak, la relatrice e docente dell’università di Graz Solveig Haring e Michaela Obkircher del CAAF. La manifestazione è stata accompagnata musicalmente dal gruppo di canto degli Artigiani Anziani, guidato magistralmente dal poeta altoatesino Sepp Messner Windschnur.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.