Contratto collettivo nel trasporto di persone – Seconda puntata

I sindacati hanno ripreso a discutere di un contratto collettivo territoriale nel settore del trasporto. I vertici di lvh.apa Confartigianato Imprese hanno reagito in maniera risentita, visto che in giugno proprio l’associazione degli artigiani altoatesini aveva presentato una proposta d’accordo. In tale occasione i sindacati altoatesini si erano tuttavia tirati indietro poco prima della firma.

Il presidente di lvh.apa Gert Lanz. Avrebbe potuto rappresentare la base per delle migliori condizioni lavorative e per una rivalutazione degli autisti impegnati nel settore del trasporto di persone. Se solo i sindacati non si fossero tirati indietro poco prima della sottoscrizione. Ora la tematica del contratto collettivo nel settore dei trasporti è di nuovo attuale. E non a caso il presidente di lvh.apa Gert Lanz ha reagito in maniera piccata alla rievocazione della proposta: “Non capisco davvero perché si debbano sempre seguire strade divergenti – ha esclamato il presidente -. Sembra quasi fatto apposta. Noi ci impegniamo per fornire una base contrattuale che possa favorire tutte le parti in causa ed essa viene bocciata dalle associazioni dei lavoratori. Ora la medesima proposta arriva da parte dei sindacati ed improvvisamente si tratta di un’idea brillante.”
Nel protocollo d’intesa che avrebbe dovuto essere firmato da lvh.apa, CNA-SHV e dai sindacati si proponevano delle modifiche positive per gli autisti operativi nel trasporto di persone pubblico e privato. Una base solida per un contratto collettivo territoriale. “L’obiettivo dell’accordo era quello di offrire opportunità formative accattivanti, migliori opportunità di remunerazione ed una maggiore valenza per il mestiere. Nello specifico non sarebbe stata solo una valorizzazione per l’intero settore, bensì anche un miglioramento della qualità per i passeggeri – ha concluso Lanz.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.