Idee creative per l’ingresso al paese? Cercate e trovate!

Su invito del sindaco Christian Gallmetzer, lo scorso agosto ha preso il via il concorso d’idee denominato “Benvenuti a Nova Ponente”. L’obiettivo era quello di reperire le migliori proposte per realizzare il nuovo ingresso al paese. I vincitori sono stati premiati quest’oggi.
(da sinistra): Elmar Dorigatti, Horst Pichler, Florian Mahlknecht, Christian Gallmetzer e Thomas Pardeller. Il comune di Nova Ponente ha avviato già nell’agosto 2017 una campagna Open Innovation, partita di concerto con lvh.apa nell’ambito dell’iniziativa “Lo sviluppo del paese di Nova Ponente a 360°”. L’obiettivo era quello di reperire delle proposte creative per organizzare il nuovo accesso al paese. Grazie alla nascita di tale iniziativa, Nova Ponente è diventato il primo comune altoatesino affidatosi ad una competizione sulla piattaforma Open Innovation Alto Adige. Il criterio primario scelto dai promotori è stato quello della riconoscibilità del paese. L’ingresso avrebbe dovuto rappresentare in futuro il biglietto da visita del comune, mostrando parimenti l’offerta del paese. Complessivamente sono stati ben 76 i progetti inviati alla piattaforma.
Nell’ambito della conferenza stampa andata in scena questa mattina nella Casa dell’Artigianato di Bolzano si è avuto modo di presentare i risultati e di premiare i vincitori. “Open Innovation dà anche a persone provenienti da fuori Alto Adige l’opportunità di reperire idee o soluzioni vincenti – ha spiegato il direttore di lvh.apa Thomas Pardeller -. A partire dalla nascita della piattaforma, avvenuta nel 2012, lvh.apa ha avuto modo di proporre numerosi concorsi. Basti pensare che complessivamente sono state oltre 1600 le idee presentate per le diverse iniziative.”
Un successo significativo, al punto che anche il comune di Nova Ponente ha preso in considerazione questa opportunità, sfruttando la piattaforma per il proprio ambizioso traguardo. “L’idea mi ha subito colpito in positivo – ha affermato il sindaco Gallmetzer -, in particolare in quanto consente di uscire dai confini provinciali e di utilizzare uno strumento attraverso il quale la popolazione viene coinvolta nel processo di sviluppo del proprio paese.” Nel corso della conferenza stampa, i due componenti della commissione per lo sviluppo del paese di Nova Ponente Brigitte Zelger ed Horst Pichler hanno relazionato in merito alle proposte ricevute ed alla scelta dei vincitori, resa possibile da una giuria di esperti. Il primo posto è andato ad Elfreide Lechner-Momma di Rosenheim. La sua idea ha colpito in quanto idonea a combinare utilità e natura. Momma ha proposto piloni in acciaio corten, ideali per ospitare gli insetti e contenenti luoghi ideali per i nidi in diversi materiali naturali come ad esempio scarti di legno o pigne di abete. Il secondo premio è invece andato a Florian Mahlknecht di Nalles. A lui il merito di presentare l’idea di una struttura composta da elementi verticali con pianta triangolare lungo la strada, una struttura caratterizzata dalle scritte “Griaßt enk” e “Pfiat enk”. Il terzo posto è infine andato ad Elmar Dorigatti di Terlano. La sua proposta prevede una serie di lavagne caratterizzata dai motivi tipici delle tre località di Nova Ponente, Ega e Monte San Pietro e focalizzata sulle particolarità dei tre paesi. I tre “creativi” hanno ricevuto ognuno un certificato ed un buono vacanze in Val d’Ega dal valore compreso tra i 400 ed i 1500 Euro.

>> I progetti vincitori 

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.