Brunico: Martin Pezzei nuovo presidente comunale lvh.apa

In Val Pusteria l’artigianato rappresenta uno degli attori principali a livello economico e contribuisce tanto a formare quanto a garantire posti di lavoro. In occasione dell’ultima assemblea comunale lvh.apa di Brunico si è parlato delle sfide e delle opportunità con cui ci si dovrà confrontare nel 2018. Al contempo si sono anche svolte le elezioni, nel corso delle quali Martin Pezzei è stato eletto come nuovo presidente comunale.
Roland Ploner riceve la spilla d’oro per la sua collaborazione decennale nella consulta comunale. In foto con Martin Pezzei, Gert Lanz e Georg GruberLa serata si è aperta con l’introduzione del presidente uscente Georg Gruber, il quale ha ripercorso le numerose attività svolte negli ultimi cinque anni. “Credo sia giunta l’ora di lasciare la guida a colleghi più giovani, pronti a perseguire con rinnovato slancio degli obiettivi comuni – ha affermato Gruber prima di trasferire le redini del gruppo al 36enne fabbro e magnano Martin Pezzei (Pezzei Metallform), eletto all’unanimità come nuovo presidente comunale lvh.apa di Brunico. “Grazie per la vostra fiducia – queste le sue prime parole -. La mia porta sarà sempre aperta per i vostri problemi e le vostre richieste. Insieme ai componenti della consulta abbiamo l’obiettivo di rinforzare ulteriormente l’artigianato, mettendo in mostra la sua valenza economica e sociale.” Per i prossimi cinque anni, la nuova consulta sarà composta dal vice Jens Hofer (Fliesen Hofer), da Werner Huber (Karosserie Huber), da Roland Ploner (ditta Ploner), da Günther Sieder (Elektro Günther), da Hans Unterberger (Tischlerei Unterberger) e da Raimondo Larentis (Garage International). Günther Gremes (Gremes Günther) sarà infine il rappresentante degli artigiani anziani.
Ripartendo dal lavoro della precedente consulta, il nuovo organo intende continuare a lavorare sull’acquisizione di nuovi apprendisti. Parimenti significativi gli obiettivi della rappresentanza d’interesse dell’artigianato altoatesino e del coinvolgimento nei progetti locali. “È giusto ricordare che l’artigianato garantisce in Alto Adige un fatturato di sette miliardi di Euro e genera un valore aggiunto di 2,5 miliardi di Euro – ha ricordato il Presidente di lvh.apa Gert Lanz. Il consigliere provinciale Christian Tschurtschenthaler ha invece voluto lodare le qualità dei servizi dell’artigianato, mentre il sindaco Roland Griessmair ha parlato dei diversi progetti futuri in programma a livello comunale. La nuova consulta ha infine ricevuto le congratulazioni da Alfred Unterkircher, direttore dell’associazione turistica di Brunico, e da Andreas Leiter, avvocato e rappresentante circondariale dei liberi professionisti.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.