Il Consiglio dei Maestri ha incontrato Philipp Achammer

Anche le tematiche dei Maestri altoatesini sono molteplici come la formazione. Proprio per questo sono stati piuttosto numerosi gli argomenti affrontati dal Consiglio dei Maestri dell'Associazione provinciale dei Maestri professionali in occasione del recente incontro con l'assessore provinciale Philipp Achammer.

Un'adeguata rappresentanza a livello politico degli interessi dei Maestri altoatesini rappresenta indubbiamente uno degli obiettivi primari dell'Associazione provinciale dei Maestri e l'ottima collaborazione con l'assessore alla formazione Philipp Achammer ha a tal proposito già achammer meisterrat_800permesso di raggiungere alcuni importanti traguardi. Proprio per questo, in occasione di un recente incontro, il presidente dei Maestri Martin Haller ha voluto ringraziare l'assessore del suo sostegno per l'inserimento di una scuola per Maestri nel Parco Tecnologico, per il valore attribuito ai Maestri nell'assegnazione di posti per apprendisti nelle scuole professionali e per il riconoscimento del titolo anche all'estero.
Il riconoscimento dei titoli di Maestro ed operaio qualificato in documenti officiali quali carta d'identità o passaporto rappresenta adesso la prossima sfida da affrontare insieme: "Nonostante la propria formazione, i Maestri e gli operai qualificati devono al momento rispondere con 'scuola dell'obbligo' alla domanda relativa al proprio grado di formazione – ha spiegato Haller -. Il loro grado formativo è riconosciuto ancora troppo poco e di fatto non è al momento sufficientemente visibile." L'Associazione dei Maestri altoatesini intende inoltre impegnarsi nel prossimo futuro per garantire un riconoscimento univoco a livello europeo del titolo, come già avviene ad esempio per una laurea. Come ulteriore proposta, è stata presentata la richiesta di riconoscere dei punti supplementari nelle gare d'appalto pubbliche alle imprese che possono contare su una formazione di Maestro. Tra i suggerimenti portati, anche quello di istituire una vero e proprio evento celebrativo in occasione della consegna annuale dei certificati di Maestro. Se in Baviera questo evento viene infatti valorizzato con una vera e propria festa, la stessa cosa non avviene in Alto Adige. Una manifestazione di maggiore portata permetterebbe viceversa di accrescere l'importanza del titolo anche tra gli stessi Maestri e l'immagine della categoria ne uscirebbe nettamente rinforzata – hanno concordato il Consiglio dei Maestri e l'assessore.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.