"La fornitura locale è assicurata solo parzialmente"

I Governo provinciale ha annunciato di recente che le imprese attive nel campo del commercio di vicinato riceveranno un sostegno maggiore. "Le macellerie ed i panifici non vengono tuttavia presi in considerazione – fanno notare i vertici di lvh.apa Confartigianato Imprese.

thumb brot header

Il sostegno deciso dalla Giunta Provinciale in favore delle piccole imprese commerciali operanti nelle aree rurali e nei quartieri periferici delle città garantisce una significativa rivalutazione dei paesi altoatesini: "Attraverso queste misure di sostegno sarà possibile garantire il commercio di vicinato soprattutto nei piccoli comuni altoatesini, prevenendo in questo modo il fleisch headerrischio di esodo – ha evidenziato il presidente di lvh.apa Confartigianato Imprese Gert Lanz. Nell'ambito del commercio di vicinato altoatesino, un ruolo cruciale è tuttavia ricoperto anche dai macellai e dai panettieri. Proprio con l'obiettivo di preservare la loro sussistenza e di offrire loro nuove opportunità commerciali, lvh.apa ha presentato una proposta di emendamento alla legge Omnibus della Giunta Provinciale, inserendo anche le categorie in oggetto: "E' incomprensibile che la commissione legislativa competente non abbia preso in considerazione questo tipo di imprese – ha commentato il vice presidente di lvh.apa Confartigianato Imprese Giorgio Bergamo -. Del resto, anche macellai e panettieri rappresentano categorie fondamentali per il commercio di vicinato. Se si vuole garantire un aiuto effettivo, tutte i soggetti devono poter contare sulle medesime opportunità. Solo in questo modo si potrà realmente parlare di un sostegno mirato."

 

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.