“Ci facciamo vaccinare per proteggerci a vicenda!”

 

Il Gruppo delle Donne nell’Artigianato e quello degli Artigiani Anziani lvh.apa si sono schierati in modo chiaro in favore delle vaccinazioni contro il Covid-19. Un passaggio chiave tanto come protezione individuale quanto per arginare la pandemia.

La presidente provinciale delle Donne nell’Artigianato lvh.apa Petra Holzer - Foto: Florian AndergassenLa presidente provinciale delle Donne nell’Artigianato lvh.apa Petra Holzer - Foto: Florian AndergassenLe Donne nell’Artigianato e gli Artigiani Anziani di lvh.apa non comprendono e non condividono i tentennamenti e le critiche legati alle vaccinazioni per il Covid-19. I rappresentanti dei due Gruppi giudicano assolutamente fuori luogo i miti e le teorie complottistiche emersi nelle ultime settimane. “Il Coronavirus è un fenomeno da prendere sul serio, in particolare considerando quanto sia facile infettarsi – ha affermato il presidente provinciale degli Artigiani Anziani lvh.apa Johann Zöggeler -. Anche se la maggior parte delle persone positive registra sintomi ridotti o nulli, l’evolversi della malattia può avere conseguenze gravissime su una parte dei malati ed in particolare su quelli più a rischio.” Da circa un anno il virus si è diffuso in tutto il mondo ed ha portato significative limitazioni soprattutto alla vita sociale. “Dalla comparsa del virus molte persone anziane sono state isolate, tanto nelle case di riposo quanto in ambito privato – ha aggiunto il presidente -. In tanti continuano a dover fronteggiare le limitazioni e soprattutto la solitudine. Solo facendoci vaccinare potremo ritornare alle piccole libertà di tutti i giorni ed agli incontri con le altre persone senza dover riscontrare problemi e soprattutto solo così ci potremo proteggere dal virus. Proprio per questo siamo pronti al vaccino.”

Della medesima opinione le Donne nell’Artigianato di lvh.apa. Questa la convinzione della presidente Petra Holzer: “Con la combinazione tra i vaccini ed il rispetto delle norme igieniche e di comportamento abbiamo l’opportunità di stoppare la pandemia e ci si augura di lasciarcela prima o poi definitivamente alle spalle. Non stiamo parlando unicamente della tutela delle generazioni più anziane: nel frattempo anche molti giovani hanno dovuto scoprire sulla propria pelle le drammatiche conseguenze del virus. Proprio per questo è indispensabile rispettare la strategia elaborata dalle istituzioni e sfruttare l’opportunità del vaccino. Dal mio punto di vista la scelta è chiara: lasciamoci vaccinare!”.

L’auspicio condiviso di Artigiani Anziani e Donne è che da parte della provincia vengano organizzate ulteriori campagne informative e siano forniti i chiarimenti necessari per velocizzare ancor di più il ritmo dei vaccini. La convinzione è che quella in oggetto sia l’unica strada percorribile per tornare alla normalità, il tutto nel rispetto della società in generale, della propria famiglia e dei propri collaboratori.

 

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.