Falegnami: Maestri nonostante il Covid-19

Il Coronavirus non sta penalizzando unicamente la vita di tutti i giorni, ma anche l’universo della formazione. Basti pensare ai numerosi corsi interrotti negli ultimi mesi. Nonostante le difficoltà legate alla pandemia, 17 falegnami altoatesini hanno superato con successo il proprio esame di Maestri.

Michael Gruber, presidente dei Falegnami lvh.apa. Michael Gruber, presidente dei Falegnami lvh.apa. La crisi Covid-19 e le contestuali problematiche emerse negli ultimi mesi non hanno impedito a 17 falegnami altoatesini di portare a termine con successo il proprio percorso verso l’ottenimento del titolo di Maestro. Il settore di riferimento è stato uno dei pochi nei quali è stato possibile centrare questo importante obiettivo. “Siamo molto felici che i partecipanti al corso per Maestri abbiano completato con successo la propria missione – ha affermato il presidente dei Falegnami lvh.apa Michael Gruber -. Le sfide sono state numerose e proprio per questo la soddisfazione non può che essere elevata.”

Tra le principali difficoltà non si può ad esempio dimenticare la dilatazione delle tempistiche legate alle ordinazioni dei materiali. Al contempo per alcuni artigiani è stato davvero complesso rispettare le scadenze, in quanto essi non sono stati unicamente chiamati a frequentare il corso di Maestro, bensì anche ad organizzare nel migliore dei modi la riapertura della propria azienda. Per ragioni di sicurezza i falegnami hanno infine preso parte al corso utilizzando la modalità dell’apprendimento a distanza.

Per quanto concerne la parte pratica, i candidati hanno dovuto orchestrare un intero ordine, partendo dall’offerta, proseguendo con la pianificazione e concludendo con la realizzazione effettiva dell’opera. La procedura ed il risultato finale sono stati poi presentati di fronte alla commissione esaminatrice. I migliori nell’esame pratico finale sono stati Fabian Weiss di Senale-San Felice, Stephan Brugger di Valle di Casies e Florian Mahlknecht di Tires.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.