Convegno sull’edilizia ISK: intervento sui difetti di costruzione

Nell’ambito del convegno sull’edilizia ISK, in programma per la prima volta in Alto Adige dal 23 al 25 ottobre 2019, ci si concentrerà sulla tematica dei vizi di costruzione. Tra i relatori vi sarà anche l’ingegnere e perito bolzanino Hansjörg Letzner, pronto a parlare dei rischi derivanti dai difetti di costruzione e degli incidenti in Alto Adige ed in Italia. Nella seguente intervista l’esperto ci fornirà una breve analisi sulla base della propria esperienza nel settore.

L‘ingegnere Hansjörg Letzner.Signor Letzner, un convegno internazionale come ISK si concentrerà sulla tematica dei difetti di costruzione nell’edilizia e spiegherà come evitarli. In base alla sua esperienza la causa tecnica di un simile difetto deriva da una mancanza nella costruzione o da un errore nella pianificazione?
Non si può generalizzare la tematica, perché di base ogni caso è differente anche se la materia può apparire sempre la stessa. I problemi con cui un perito si deve confrontare derivano raramente da un’unica causa, ma dipendono piuttosto dalla combinazione di diversi fattori negativi e vanno ad influire su entrambe le fasi citate.

Quali sono i difetti più frequenti in tema di costruzione e perché si generano?
Anche in questo caso non è possibile generalizzare la questione, in quanto in tribunale ci si confronta sulle tematiche più variegate. In ogni caso gli argomenti principali sono errori nella costruzione o nella pianificazione, interpretazioni differenti dei contratti e di conseguenza importi di fatturazione diversi. Per quanto riguarda le cause, di solito esiste una combinazione di diversi fattori, che alla fine portano ad una disputa.

Quando si costruisce, si parla di costi. Molto spesso le discussioni sorgono al momento della fatturazione finale, quando i clienti si trovano a dover pagare somme differenti rispetto a quelle originarie. Come mai ciò avviene?
Sfortunatamente la ragione più comune è una pianificazione incompleta o una conoscenza inesatta dei servizi necessari per costruire un edificio a regola d’arte. Di conseguenza si parla di una carenza in termini di qualità. Per quanto concerne le cause, possiamo affermare che molti costruttori, anche pubblici, non sono disposti ad investire in una buona pianificazione e a dover poi accontentarsi di una qualità inferiore nei lavori per rispettare i costi “stampati”. Da qui il rischio di litigi al termine dell’incarico.

Cosa bisogna fare nel caso di un difetto di costruzione ed a chi bisogna rivolgersi?
In linea di principio bisogna inviare un reclamo formale alla ditta che ha svolto i lavori ed a tutti i tecnici coinvolti nella costruzione, richiedendo di riparare il danno entro un dato periodo di tempo. Se la richiesta non viene esaudita o se le parti si attribuiscono la colpa a vicenda, non resta che procedere ad un’indagine professionale, commissionata dal tribunale prima dell’inizio dei lavori di riparazione. Qualora si scelga di non seguire quest’ultima strada, nella maggior parte dei casi il committente sarà costretto a pagare le spese: nel caso di successive controversie legali sarà infatti responsabilità della parte lesa fornire le prove di un errato svolgimento dei lavori ed in simili situazioni le foto o le testimonianze non sono sufficientemente significative.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.