Ultimo: focus sulla legge provinciale Territorio e Paesaggio

La nuova legge Urbanistica ha rappresentato la tematica principale in occasione dell’assemblea comunale organizzata online dagli artigiani lvh.apa di Ultimo. Per i prossimi anni sono previsti alcuni progetti edili all’interno del paese.

Martin Lösch, vice presidente comunale di lvh.apa e vice sindaco di Ultimo.Martin Lösch, vice presidente comunale di lvh.apa e vice sindaco di Ultimo.“Anche se il 2020 non è stato un anno semplice, guardiamo con ottimismo al futuro. Il mio auspicio è che quest’anno si riesca nuovamente a dar vita ad alcune iniziative ed azioni in favore dell’artigianato locale.” La considerazione è del vice presidente comunale lvh.apa di Ultimo Martin Lösch, che ha salutato con queste parole gli associati lvh.apa intervenuti online all’assemblea annuale organizzata dalla locale consulta. Le novità più positive sono legate ad alcuni nuovi progetti edili previsti in paese. Come annunciato dallo stesso Lösch, che è anche vice sindaco di Ultimo, nei prossimi cinque anni la volontà è quella di realizzare tanto un asilo a Santa Valburga quanto un nuovo palazzo comunale. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è coinvolgere il maggior numero possibile di aziende locali nelle relative gare.

Così come in numerosi altri comuni altoatesini, anche ad Ultimo la nuova legge provinciale Territorio e Paesaggio costituisce un argomento importante, tanto per il comune quanto per l’economia in generale. Gli obiettivi primari della legge sono infatti la garanzia di uno sviluppo sostenibile, le limitazioni all’utilizzo dei terreni, la certezza di un’adeguata fornitura locale ed alloggi a prezzi accessibili. “I comuni hanno ora il compito di elaborare il cosiddetto programma di sviluppo comunale e di definire le aree d’insediamento – ha ricordato la responsabile del comparto politica economica di lvh.apa Fontelina Lopez. Una forte rappresentanza dell’artigianato all’interno dei consigli comunali è a tal proposito cruciale.

Gli artigiani hanno peraltro un’ulteriore possibilità concreta per prendere parte alle decisioni: iscriversi nella lista degli esperti (sezione “economia”) dalla quale i comuni altoatesini scelgono i propri membri per la commissione Territorio e Paesaggio. I requisiti per la registrazione sono il possesso del titolo di Maestro artigiano da almeno cinque anni e l’essere alla guida da almeno cinque anni di una ditta artigiana con almeno cinque dipendenti. “I Maestri artigiani rappresentano indubbiamente una risorsa di valore per la commissione, in quanto portano con sé una conoscenza di livello da un punto di vista professionale e pratico – ha affermato il presidente circondariale lvh.apa del Burgraviato Mathias Piazzi.

Lo stesso Piazzi ha quindi ribadito il sostegno dell’associazione tanto in tema di urbanistica, quanto in riferimento agli appalti pubblici ed in svariati ambiti ulteriori. “Potete rivolgervi quando volete a me o all’associazione. – ha ricordato il funzionario -. Siamo i vostri partner di riferimento per ogni domanda o input. La crisi Covid-19 ha dimostrato la valenza di lvh.apa e il nostro obiettivo è implementare ulteriormente la collaborazione con la politica, al fine di tutelare al meglio gli interessi degli artigiani altoatesini.”

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.