Semaforo verde per i saloni degli estetisti

Buone notizie per gli estetisti altoatesini: anche loro potranno riaprire le proprie aziende da lunedì 30 novembre.

Nuove prospettive anche per gli estetistiNuove prospettive anche per gli estetistiGli addetti ai lavori appartenenti alla categoria degli estetisti avevano espresso tutta la propria delusione nella giornata di ieri, dopo che la Giunta Provinciale aveva comunicato la decisione di consentire la riapertura unicamente agli acconciatori nella giornata di lunedì 30 novembre, posticipando al 4 dicembre il ritorno all’attività per le altre professioni del comparto Cura del corpo e servizi. “Non è possibile essere sempre i soggetti più colpiti in questa situazione – aveva commentato la presidente delle Estetiste lvh.apa Karin Ploner -. Le nostre aziende non lo possono più sopportare e non possiamo accettare una simile decisione.“

Un'opinione condivisa anche dai vertici lvh.apa, attivatisi con grande impegno e costanza per la riapertura della categoria. “Ieri sera e stamattina siamo rimasti in contatto costante con il Presidente della Giunta Provinciale e con l'Assessore all'economia per trovare una soluzione – ha spiegato il vice presidente di lvh.apa Hannes Mussak quest’oggi nell'ambito di un incontro con la consulta di mestiere degli Estetisti e lo stesso Philipp Achammer. Proprio nell’ambito del meeting è arrivata la notizia tanto attesa da parte dell'assessore, che ha comunicato la decisione da parte della provincia di rispettare la parola data e di consentire dunque anche agli estetisti la ripresa dell’attività dal 30 novembre. “Ringrazio di cuore i vertici lvh.apa ed in prima linea il presidente Martin Haller per il grande impegno profuso in nostro favore con i rappresentanti politici – ha commentato la Ploner al termine dell'evento.

Al fine di evitare in futuro nuove situazioni di lockdown nel settore, sono state presentate alcune proposte che verranno discusse in un secondo momento. L'Assessore Achammer e la consulta di mestiere organizzeranno a tal proposito ulteriori confronti sulla tematica. Nel frattempo gli addetti ai lavori possono finalmente tornare al lavoro!

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.