“Lo scuolabus continuerà ad essere garantito!”

L’emergenza Covid-19 ha rappresentato un duro colpo per gli autonoleggiatori altoatesini, costretti a fronteggiare la perdita di un elevato quantitativo di lavoro. “Le nostre aziende stanno continuando a lottare quotidianamente nonostante le enormi difficoltà– ha affermato il presidente del Consorzio Autonoleggiatori Alto Adige (CAA) Martin Plattner -. In ogni caso continueremo a garantire un trasporto sicuro degli studenti.”

Der Schülertransport wird garantiert. - Foto: Hannes NiederkoflerDer Schülertransport wird garantiert. - Foto: Hannes NiederkoflerCirca 4000 alunni hanno fatto ritorno in classe nell’odierna mattinata dopo aver raggiunto il rispettivo istituto con lo scuolabus. Un servizio dunque molto importante per la collettività, la cui operatività è stata garantita anche in questo difficile periodo dai vertici di CAA (Consorzio Autonoleggiatori Alto Adige): “Circa 290 autonoleggiatori locali utilizzano i propri mezzi da quattro a cinquanta posti per portare gli alunni delle scuole elementari, medie e superiori da casa a scuola e viceversa – ha affermato il presidente di CAA Martin Plattner -. Quest’anno la situazione è radicalmente diversa rispetto al passato. Nonostante tutte le sfide e le difficoltà portate dalla pandemia Covid-19, gli addetti ai lavori del nostro settore continueranno a garantire questo importante servizio. Al fine di tutelare al meglio gli studenti e gli autisti, i nostri associati rispetteranno alla lettera le disposizioni previste in tema di Coronavirus. La preparazione è avvenuta prestando attenzione ad ogni minimo dettaglio.”

Complessivamente per il trasporto degli alunni altoatesini sono attivi circa 400 servizi speciali di trasporto. Questa cruciale prestazione di CAA viene finanziata dalla Provincia e risulta indispensabile in particolare per le famiglie che vivono nelle aree rurali, nei masi o comunque fuori dai centri abitati. Per queste tipologie di persone, che non possono contare sui collegamenti pubblici, i trasporti speciali rappresentano infatti un’opportunità di valore al fine di organizzare in modo flessibile il trasporto degli studenti, operando in base alle proprie esigenze. “Auguro a tutti gli alunni una buona ripartenza nel nuovo anno scolastico ed a tutti gli associati CAA un buon lavoro – ha concluso Plattner.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.