Viaggi più liberi per gli autonoleggiatori

Gli Autonoleggiatori con conducente di lvh.apa stanno combattendo da tempo per ottenere soluzioni pratiche e leggi più sensate. Di concerto con la politica provinciale sono state poste alcune pietre miliari, ma vi sono ancora diversi sgravi necessari.

Nel lavoro quotidiano esistono numerosi regolamenti che portano gli autonoleggiatori con conducente e fronteggiare spesso importanti sfide, soprattutto in ambito burocratico. Tra esse anche il cosiddetto foglio di servizio, introdotto in Italia nel 2019 ed in base al quale gli operatori economici sono obbligati a protocollare con precisione ogni singolo viaggio. L’introduzione di questa misura ha già condotto in passato a significative polemiche, in particolare in quanto ogni viaggio di servizio dovrebbe venire registrato a mano. Al contempo sono emerse significative incertezze normative in riferimento alla concreta applicazione. “Grazie all’ottima collaborazione con l’assessore provinciale alla mobilità Daniel Alfreider siamo riusciti ad adeguare la normativa alla nostra realtà locale e ad ottenere un rinvio del precetto nazionale – ha spiegato il presidente di lvh.apa Martin Haller -. In questo modo per i viaggi all’interno dei confini provinciali non deve essere compilato alcun foglio di servizio.” In base al regolamento attuativo approvato a livello provinciale, entro un anno dovrebbe viceversa essere disponibile un registro digitale utile per registrare i viaggi. “La situazione nell’arco temporale intermedio non è stata tuttavia definita – ha aggiunto Haller -. La politica ci ha assicurato di voler trovare una soluzione pratica per consentire uno svolgimento del servizio di autonoleggio efficiente e sostenibile. Attualmente sembra che si voglia aspettare l’introduzione di un registro digitale a livello nazionale, salvo poi procedere ad una soluzione in ambito locale. Fino ad allora la problematica non risulterà attuale.”

“Il nostro obiettivo è quello di semplificare il lavoro agli operatori economici, senza sottoporli ad ulteriori carichi burocratici – ha dichiarato l’assessore Alfreider -. Per il momento non verranno applicate sanzioni, in quanto all’interno dei confini provinciali non deve essere compilato alcun foglio di servizio. Nel frattempo la Provincia opererà a stretto contatto con l’associazione economica per reperire delle soluzioni pratiche efficaci.”Alfreider Haller

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.