Generation H – Gli artigiani di Senales festeggiano all’insegna del rock

Mainfelt, The Penetrant, Factory e Santoni Family: sono stati questi i gruppi che lo scorso fine settimana hanno fatto vibrare la Val Senales. A Madonna di Senales il locale gruppo comunale ha dato vita alla prima “Hondwerkerfescht” ed ha celebrato così il successo nella competizione della Generation H.

Un’istantanea della festa andata in scena a Madonna di Senales. Con l’obiettivo di garantire maggiore visibilità alla campagna Generation H nei diversi comuni altoatesini e con la volontà di coinvolgere sempre più giovani nel mondo dell’artigianato, ad inizio 2018 i vertici di lvh.apa hanno dato vita ad una competizione. Ogni gruppo comunale aveva il compito di reperire l’idea migliore per sistemare e rendere visibile il simbolo H nel proprio paese o nella zona produttiva. In palio la possibilità di vincere un esclusivo concerto del rinomato gruppo Mainfelt. All’innovativa competizione hanno preso parte dieci gruppi comunali e quello di Senales è riuscito ad imporsi in quanto in grado di coinvolgere numerosi gruppi target, facendo emergere un concetto di condivisione nell’intero comune, implementando l’impegno sociale, installando un elemento sostenibile e ben riconoscibile nella zona artigianale, nonché mettendo in mostra un eccellente lavoro di stampa e marketing. “La manifestazione si è rivelata un vero e proprio successo per l’intero artigianato altoatesino – ha commentato il presidente comunale lvh.apa di Senales Michael Götsch -. Possiamo essere orgogliosi di una simile coesione e del nostro lavoro. Tutti facciamo parte della Generation H.” All’atteso evento hanno preso parte oltre 500 fan appassionati, provenienti da ogni parte della provincia. Basti pensare che al concerto erano presenti anche altri gruppi comunali, come quelli di Lana e Tesimo, numerosi funzionari lvh.apa e naturalmente molti giovani. “Voglio ringraziare i componenti della consulta comunale, l’associazione, Grafik Grüner, i nostri numerosi sostenitori ed il comune di Senales per il loro supporto – ha concluso Götsch -. È grazie a loro se siamo riusciti ad organizzare un simile evento.”

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.