I tappezzieri mettono a disposizione la propria arte

L’impegno sociale e la ricchezza di idee che caratterizzano l’artigianato altoatesino non conoscono confini. Numerosi tappezzieri hanno deciso di sfruttare la propria arte nel cucito per produrre numerose mascherine protettive.

La produzione prosegue senza soste.La produzione prosegue senza soste.La creatività e la flessibilità sono indubbiamente due punti di forza dei tappezzieri altoatesini. Non è dunque un caso se, a seguito dei recenti eventi e della crescente richiesta, gli esperti di settore non abbiano avuto problemi a modificare la loro produzione tradizionale negli ultimi giorni. Christian Prinoth di Cermes ha realizzato ad esempio delle mascherine lavabili per le case di riposo, per la produzione alimentare e per i punti vendita. Anche la ditta Inamadecor di Laives ha concentrato la propria attività sulla realizzazione di mascherine e camici per case di riposo. Per poter proseguire nel proprio lavoro, le aziende del settore hanno dovuto richiedere un permesso speciale al Commissariato del Governo visto lo stop a tutte le attività produttive non necessarie.

I Tappezzieri di lvh.apa si sono nel frattempo resi protagonisti di un ulteriore atto di solidarietà. “Alcuni giorni or sono abbiamo ricevuto una richiesta dalla protezione civile per la realizzazione di mascherine monouso – ha spiegato il componente della consulta di mestiere dei Tappezzieri/Arredatori d’interni di lvh.apa Robert Egger -. La stoffa per le mascherine ci è stata messa a disposizione da don Mario Gretter di Bolzano.” Detto, fatto.

In poche ore la consulta di mestiere ha suggerito di insegnare alle persone appassionate di cucito come realizzare questo tipo di mascherine. In un video-tutorial Christian Prinoth ha spiegato come realizzare questo modello di mascherine monouso, che verranno distribuite a Bolzano. “Nonostante la situazione difficile, questa è una buona opportunità per dimostrare quanto è mutevole e creativo il nostro mestiere – ha affermato il presidente della sezione di mestiere di lvh.apa Hannes Premstaller -. Dai social media ho appreso che alcune giovani studenti hanno iniziato a produrre mascherine in autonomia e con grande impegno. Questa notizia mi ha riempito di gioia e magari qualcuno potrà appassionarsi al nostro mestiere. Noi siamo a completa disposizione di tutti i giovani interessati a saperne di più sulla formazione nel settore.”

Le mascherine monouso dei tappezzieri altoatesiniLe mascherine monouso dei tappezzieri altoatesini

 

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.