Gruber: “Adesso è cruciale rimanere lucidi!“

L’artigianato altoatesino delle costruzioni è preoccupato per il futuro. L’interruzione della maggior parte dei cantieri e la chiusura temporanea di numerosi centri di produzione ha rallentato sensibilmente il settore. Il presidente del Gruppo Edilizia di lvh.apa Hubert Gruber ha messo in guardia da ulteriori ripercussioni negative.

Hubert Gruber, presidente del Gruppo Edilizia di lvh.apa. Foto: lvh.apa/Florian Andergassen.Hubert Gruber, presidente del Gruppo Edilizia di lvh.apa. Foto: lvh.apa/Florian Andergassen.La sopravvivenza e l‘esistenza di numerose aziende artigiane locali sono state messe in grave pericolo dal Covid-19. “Questo virus ha sconvolto tutta la nostra vita – ha affermato senza giri di parole il presidente del Gruppo Edilizia di lvh.apa Hubert Gruber -. Se poco tempo fa si parlava di un’ottima situazione in riferimento agli incarichi ed ai lavori, oggi dobbiamo confrontarci con pensieri legati alla futura sopravvivenza delle nostre aziende.” Le conseguenze a medio-lungo termine rischiano infatti di essere fatali: le vendite sono già crollate, i clienti non ci sono più ed abbiamo registrato un annullamento di ordini senza precedenti. “La mia preoccupazione è che questa situazione inneschi un ulteriore gioco al ribasso e proprio per questo invito tutti ad usare la testa – ha proseguito l’artigiano.

A creare ulteriori difficoltà per numerose aziende sarebbe in particolare una caduta dei prezzi. “Le ditte ora non devono competere in modo sleale le une contro le altre, perché il rischio concreto è quello di portare i prezzi ad un livello davvero molto basso – ha spiegato sempre Gruber -. Ciò avrebbe in particolare alcune gravi conseguenze: le realtà economiche non sarebbero più in grado di generare dei profitti, non riuscirebbero a compiere degli investimenti aziendali e sarebbero costrette a licenziare i propri collaboratori. Potendosi permettere spese minori, la pressione sui prezzi continuerebbe a quel punto a salire, dando vita ad un circolo vizioso senza fine. In questa previsione l’economia continuerebbe a indebolirsi, le entrate fiscali diminuirebbero e aumenterebbero così il debito pubblico e l’onere delle prestazioni sociali. Per riassumere: la situazione attuale è molto difficile, ma certamente peggiorerà ancora se giocheremo le nostre carte gli uni contro gli altri.”

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.