Bruciatoristi: Marcello Cutrò confermato presidente

L'artigiano bolzanino Marcello Cutró é stato confermato per altri cinque anni alla guida della sezione di mestiere Bruciatoristi dell'APA. Questo l'esito della tradizionale assemblea annuale, che ha visto gli esperti del settore confrontarsi in particolar modo sulle complessitá legislative e burocratiche che vanno ad ostacolare l'attivitá quotidiana.


Importante conferma al vertice della sezione di mestiere dei Bruciatoristi APA. Al termine della tradizionale riunione annuale, il presidente uscente Marcello Cutró é stato infatti rieletto alla guida della categoria. Al suo fianco, per i prossimi cinque anni di consulta, sono stati nominati il vice presidente Helmuth Vitroler, Mauro Mazzini, Marco Andreoli, Klemens Ganterer, Andrea Bonfante e Walter Spechtenhauser. Conferma di Cutró a parte, l'incontro annuale dei Bruciatoristi é servito in particolar modo agli artigiani del settore per discutere sulle complessitá legislative e burocratiche che vanno inesorabilmente ad ostacolare il lavoro di ogni giorno. Quella dei Bruciatoristi rappresenta del resto una sezione di mestiere nella quale l'attivitá degli artigiani viene rigorosamente disciplinata da leggi e normative, atte in particolar modo a definire il controllo e la manutenzione degli impianti. In tempi recenti inoltre, la nuova regolamentazione di settore ha abolito i controlli obbligatori delle emissioni di impianti sotto i 35kW, un'innovazione che ha portato Bruciatoristi e Spazzacamini a ricercare soluzioni comuni utili per garantire l'esatta definizione delle rispettive competenze.

Ulteriore punto di discussione nel corso della serata é stato un argomento attuale per il settore come quello dell'iscrizione nel registro dei gas fluorurati.
Presente all'incontro anche il presidente del gruppo Installatori di impianti Bruno Covi, il quale ha illustrato il funzionamento del nuovo contratto collettivo in vigore per installazioni ed il metallo, incaricandosi successivamente di elencare le prestazioni dell'ente bilaterale. Prima dell'elezione conclusiva é infine intervenuto l'esperto Paolo De Mayda, il quale ha intrattenuto la platea con una relazione sugli incentivi energetici.

 

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.