Menu close
A cosa sei interessato?
IT
Home > La Giovane Economia altoatesina a confronto sul Work-Life-Balance
News

La Giovane Economia altoatesina a confronto sul Work-Life-Balance

08/08/2022 |

La distilleria Roner di Termeno ha ospitato ieri il tradizionale cocktail estivo della Giovane Economia altoatesina. Un appuntamento caratterizzato da appassionanti relazioni e da alcuni esempi di best practice.

Oltre 80 membri delle associazioni economiche giovanili di tutto l’Alto Adige hanno raccolto l’invito della Giovane Economia, presentandosi ieri a Termeno per il tradizionale cocktail estivo. Tema della serata, il “Work-Life-Balance”. Lavoro e carriera da un lato, vita privata dall'altro: combinare entrambi gli aspetti costituisce una sfida non semplice per molti. Proprio per questo per le aziende è diventato imprescindibile creare delle offerte atte a garantire una migliore compatibilità tra famiglia, vita privata e lavoro. Le misure in favore delle famiglie costituiscono del resto un fattore di successo per tutte le realtà economiche. Se l'equilibrio tra lavoro e vita privata viene garantito, gli operatori economici non dovranno rinunciare a dipendenti altamente qualificati.

Nell’ambito di alcune brevi relazioni informative, il direttore del Südtiroler Jugendring Matteo Graif, l’Head of HR Development di Dr. Schär Alexandra Perissinotto e Gabriele Mery di Väteraktiv hanno affrontato diversi punti chiave in merito alla tematica del Work-Life-Balance. Tra essi, le esigenze dei giovani operatori economici, i modelli di lavoro orientati al futuro, le possibilità per le aziende in questo ambito, la compatibilità tra lavoro e famiglia per i padri e diversi esempi di Best Practice. Ad accompagnare i relatori durante la serata, l’assistente alla direzione di lvh.apa Andreas Mair.

Il Summer Cocktail 2022 è poi andato in archivio con un aperitivo conviviale, durante il quale non sono mancate le conversazioni interessanti. "È bello vedere che sempre più giovani si occupano di questo importante argomento – ha evidenziato il presidente provinciale dei Giovani Artigiani lvh.apa Alexander Dallio, attualmente al vertice della Giovane Economia -. L'equilibrio tra lavoro e vita privata rappresenta una delle componenti più importanti per la salute ed il benessere. Meno stress porta a un tasso di errore più basso e i dipendenti sono più motivati, hanno prestazioni migliori e sono anche più affidabili.” Tra gli ospiti d'onore intervenuti durante l’evento anche il vice presidente di lvh.apa Hannes Mussak, il consigliere provinciale Helmuth Tauber e il direttore di SWR-EA Roman Fuchs. La Giovane Economia ha infine accolto piacevolmente la presenza di Eva Kaneppele, presente in rappresentanza dell'azienda Roner.

La Giovane Economia

La Giovane Economia altoatesina comprende i rappresentanti delle organizzazioni giovanili dei Giovani nell’Unione, dei Giovani Albergatori, dei Giovani Artigiani lvh.apa, dei Giovani Contadini e dei Giovani Imprenditori di Assoimprenditori. Insieme questi ragazzi costituiscono la voce dei giovani operatori economici altoatesini. Il loro compito è quello di tutelare i propri interessi, di rafforzare la propria rete, di occuparsi di questioni strategiche e di modellare insieme il futuro del settore.

Nella foto (da sinistra): Valentina Pezzei, Andreas Mair, Alexandra Perissinotto, Alexander Dallio, Gabriele Mery, Jasmin Mair, Matteo Graiff, Daniel Schölzhorn, Raffael Peer e Angelika Springeth © hds - Unione commercio turismo servizi Alto Adige

Hai altre domande?
1
/
1
La Giovane Economia altoatesina a confronto sul Work-Life-Balance