Menu close
A cosa sei interessato?
IT
Home > Il consorzio CAA prende posizione sull’esclusione dalla gara pubblica
News

Il consorzio CAA prende posizione sull’esclusione dalla gara pubblica

13/01/2022 |

Il consorzio degli Autonoleggiatori CAA è stato escluso a fine dicembre dalla gara pubblica per la gestione del trasporto scolastico locale. Il motivo che ha portato a questa scelta è legato ad alcune irregolarità, chiarite con prontezza dai vertici del consorzio.

Come riportato dai media nelle scorse settimane, il Consorzio Autonoleggiatori Alto Adige è stato recentemente escluso dalla gara d'appalto relativa al trasporto scolastico in provincia. All’interno del provvedimento, l'esclusione è stata motivata dalla provincia con il mancato pagamento nei termini previsti dei contributi dovuti all’INPS/INAIL da parte di un componente del consorzio.  “Mi sembra giusto ricordare che il CAA ha preso parte a questa gara con 250 (!) aziende locali – ha affermato con irritazione il presidente del consorzio CAA Martin Plattner -. La quota del membro in oggetto rispetto al totale dell’incarico è inferiore allo 0.2%. Stiamo verificando se l’irregolarità riscontrata dall’ente aggiudicatore esista effettivamente e se ciò possa giustificare l’esclusione dell’intero consorzio da un punto di vista legale.”
Il consorzio ha parimenti chiarito come l’irregolarità con l’INPS/INAIL non sia automaticamente dovuta ad un mancato pagamento dei contributi (quali ad esempio l’assicurazione sanitaria o la pensione) da parte dell’operatore economico proprio nei confronti dei dipendenti operanti nel trasporto scolastico. L’irregolarità contestata ha di fatto una sola conseguenza. L’operatore economico interessato potrà partecipare alle future gare d’appalto solo una volta risolta la problematica. Al contempo, l’esclusione in oggetto non dovrebbe avere ulteriori conseguenze per il CAA, in quanto il consorzio stesso e gli altri componenti non hanno palesato alcuna irregolarità.
“Per molti anni il CAA si è rivelato un prestatore di servizi molto affidabile a livello locale, soprattutto nel campo del trasporto di alunni e delle persone con disabilità – ha concluso Plattner -. Abbiamo dimostrato il nostro impegno ancora una volta concludendo un accordo nel minor tempo possibile con la provincia per fare in modo che il trasporto degli alunni potesse essere garantito anche dal 10 gennaio 2022. Il tutto nonostante la grande incertezza che continua a regnare tra gli operatori economici del consorzio.”

Nella foto: Gli autonoleggiatori sono una delle categorie ad aver maggiormente sofferto la crisi Covid-19.

Hai altre domande?
1
/
1
Il consorzio CAA prende posizione sull’esclusione dalla gara pubblica