Menu close
A cosa sei interessato?
IT
Home > Crisi energetica: lvh.apa richiede una soluzione condivisa
News

Crisi energetica: lvh.apa richiede una soluzione condivisa

20/09/2022 |

La crescita esponenziale nei prezzi dell’energia sta rappresentando un carico enorme anche per le ditte artigiane altoatesine. Fino ad oggi le aziende sono riuscite a gestire internamente l’enorme rincaro, ma quest’ultimo ha ormai raggiunto un livello insostenibile per le aziende.

Gli operatori economici sono molto preoccupati per l’attuale situazione e temono per il futuro, nonché per la sopravvivenza della propria azienda. Proprio per questo i vertici di lvh.apa Confartigianato Imprese hanno richiesto l’introduzione di misure di sostegno mirate anche a livello locale ed hanno proposto un confronto aperto tra le diverse rappresentanze d’interesse con la Giunta Provinciale. L’obiettivo è chiaro: l’elaborazione di misure concrete sulla tematica.

“La crisi dell’energia deve essere trattata in modo deciso e coraggioso, perché in gioco non c’è solo la sopravvivenza delle aziende, ma anche la garanzia di posti di lavoro e formativi, nonché la fornitura di prodotti e servizi imprescindibili alla popolazione ed all’intero universo economico – ha ricordato il presidente di lvh.apa Martin Haller -. Questa situazione non colpisce unicamente l’artigianato, bensì anche tutti gli altri comparti economici.” Fino ad ora la problematica è stata affrontata solo attraverso delle misure politiche, ma adesso la situazione richiede interventi ulteriori: “A livello provinciale sono stati presi alcuni provvedimenti, ma anche a livello locale si dovrebbe agire in modo concreto e chiaro – ha aggiunto Haller.

L’associazione lvh.apa è a disposizione delle aziende associate e quest’ultime possono presentare i propri dubbi in tema di costi energetici al comparto legale. Al contempo le ditte iscritte possono approfittare degli accordi sottoscritti da lvh.apa con il fornitore energetico locale Alperia attraverso Südtiroler Wirtschaftsring – Economia Alto Adige. Il tutto senza dimenticare le misure individuali che ogni realtà economica può intraprendere individualmente ed internamente per puntare ad un risparmio energetico mirato. Quello in oggetto rappresenta del resto da tempo un argomento molto sentito nell’artigianato e l’associazione intende proseguire il proprio lavoro di sensibilizzazione e di sostegno in favore degli associati.

“Solo attraverso una soluzione congiunta e condivisa sarà possibile superare questa crisi – ha concluso il presidente -. Proprio per questo abbiamo deciso di proporre un confronto aperto tra le rappresentanze d’interesse e la Giunta Provinciale, con l’obiettivo di elaborare soluzioni sensate e vincenti. Non si tratta unicamente di individuare dei sostegni mirati a breve termine, bensì anche di comprendere come affrontare la transizione energetica in maniera lungimirante a livello locale.”

Nella foto: Il presidente di lvh.apa Martin Haller – Foto: © Florian Andergassen

Hai altre domande?
1
/
1
Crisi energetica: lvh.apa richiede una soluzione condivisa