Menu close
A cosa sei interessato?
IT

La pensione di inabilità al lavoro

La pensione d'inabilità è una prestazione finanziaria che deve essere richiesta da un lavoratore che è risultato assolutamente e permanentemente incapace di svolgere qualsiasi attività lavorativa. A certe condizioni, i beneficiari di una pensione d'inabilità possono anche richiedere un assegno di assistenza permanente.

Il vostro referente di lvh.apa
La pensione di inabilità al lavoro
Andreas Innerhofer
Coordinatore Patronato INAPA
Ufficio circondariale di Merano
La pensione di inabilità al lavoro
Klaus Dander
Patronato INAPA
Ufficio circondariale di Brunico
E-Mail:  inapa@lvh.it
La pensione di inabilità al lavoro
Sonia Kompatscher
Patronato INAPA
Sede centrale di Bolzano
La pensione di inabilità al lavoro
dott.ssa Annalisa Petilli
Patronato INAPA
Sede centrale di Bolzano
La pensione di inabilità al lavoro
Johanna Thaler
Patronato INAPA
Ufficio circondariale di Bressanone
E-Mail:  inapa@lvh.it
/
Chi ne ha diritto?
La richiesta
Quando è pagabile questa prestazione?
Importo del beneficio

Chi ne ha diritto?

Hanno diritto alla pensione di inabilità al lavoro:

  • I dipendenti;
  • I lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, agricoltori, affittuari e mezzadri);
  • Le persone iscritte a un fondo sostitutivo e complementare dell'assicurazione generale obbligatoria.

Prerequisti

  • Ci deve essere un'incapacità assoluta e permanente a svolgere qualsiasi tipo di attività lavorativa a causa di menomazioni o limitazioni psicofisiche;
  • Ci deve essere la prova di almeno 260 contributi settimanali, cioè cinque anni di contribuzione e assicurazione, di cui 156 contributi settimanali (= tre anni di contribuzione e assicurazione) devono risultare negli ultimi cinque anni prima della data di presentazione della domanda.

Sono inoltre necessari i seguenti requisiti:

  • Cessazione di qualsiasi tipo di lavoro retribuito;
  • Cancellazione dalle liste della categoria professionale associata;
  • Cancellazione dagli albi professionali;
  • Rinuncia alle indennità di disoccupazione e a qualsiasi altro tipo di indennità sostitutiva o complementare al posto della retribuzione.

La richiesta

La domanda deve essere presentata esclusivamente per via telematica attraverso uno dei seguenti canali:

  • A mezzo web - Attraverso i servizi online sul portale internet INPS, al quale il cittadino ha accesso grazie ad un PIN;
  • Attraverso gli uffici di patronato o gli intermediari - Tramite i servizi telematici da loro offerti.
  • La domanda deve essere accompagnata da un’adeguata documentazione medica (modulo SS3).

Quando è pagabile questa prestazione?

La pensione d'invalidità inizia dal primo giorno del mese successivo alla data di presentazione della domanda, a condizione che tutte le condizioni amministrative e sanitarie siano soddisfatte.

La pensione di inabilità al lavoro può essere soggetta a revisione.

Importo del beneficio

Uno dei seguenti sistemi di calcolo è utilizzato per determinare l'importo della pensione:

  • Il sistema misto (basato sul salario e sul contributo);
  • Il sistema contributivo, se l'assicurato ha iniziato a lavorare solo dopo il 31.12.1995.

L'età contributiva accumulata viene aumentata dei contributi settimanali (max. 2080 contributi settimanali) che mancano alla persona sostenuta fino all'età di 60 anni per il pensionamento, per cui questo si applica all'età contributiva accumulata dopo il 1.1.2012 a seguito dell'introduzione del sistema contributivo.

Anche questo potrebbe interessarvi

La pensione ordinaria d'invalidità
L'assegno sociale
La pensione di reversibilità
/
Hai altre domande?
1
/
1
La pensione di inabilità al lavoro