Lavorare in azienda, ma anche sulla propria azienda

In occasione dell’assemblea circondariale lvh.apa dell’Alta Val Pusteria, la consulente d’impresa Sabine Fischer ha parlato delle opportunità di ottimizzazione esistenti nelle aziende. Nel corso della serata si è parlato anche di elezioni comunali e di sostenibilità.

Il vice direttore lvh.apa Walter Pöhl, il presidente circondariale Happacher, il vice presidente lvh.apa Hannes Mussak ed il consigliere provinciale Gert Lanz. Il vice direttore lvh.apa Walter Pöhl, il presidente circondariale Happacher, il vice presidente lvh.apa Hannes Mussak ed il consigliere provinciale Gert Lanz. Una forte rappresentanza artigiana a livello comunale, la motivazione dei giovani per i mestieri pratici e le decisioni strategiche nelle ditte artigiane. Sono stati questi i temi centrali in occasione dell’assemblea circondariale lvh.apa dell’Alta Val Pusteria. Nell’occasione il presidente circondariale Dieter Happacher ha salutato i numerosi presenti in nome del padrone di casa e presidente comunale lvh.apa di Villabassa Erhard Stoll. Tra gli ospiti intervenuti alla serata il vice presidente lvh.apa Hannes Mussak, il vice direttore lvh.apa Walter Pöhl, il consigliere provinciale Gert Lanz e la consulente d’impresa Sabine Fischer.

Nel corso del proprio saluto Happacher ha parlato dei successi ottenuti a livello locale, ma anche degli obiettivi ancora da raggiungere. “Siamo felici che la società sia diventata più aperta nei confronti dell’artigianato e dei mestieri pratici in generale e che la considerazione di questi ultimi sia in crescita – ha sottolineato l’artigiano -. Grazie all’assessore provinciale Philipp Achammer gli artigiani possono inoltre contare su una persona di riferimento all’interno della Giunta, sempre pronta a prendere sul serio le esigenze del settore.” Il presidente circondariale ha quindi ricordato come l’anno prossimo si concretizzerà l’istituzione di un talent center orientato alla pratica nella città di Bolzano, scelta appoggiata anche dalla consulta circondariale dell’Alta Val Pusteria. L’innovazione consentirà di mettere a disposizione una procedura assistita al computer per individuare i punti di forza, gli interessi e le potenzialità di tutti i giovani altoatesini. Soddisfazione anche per l’evoluzione del progetto pilota “Un mondo di esperienza in cantiere”, che il prossimo anno si svolgerà in Val Pusteria. Nell’occasione numerosi alunni delle elementari potranno vivere di persona un’esperienza pratica in 14 stazione dedicate al mondo dell’edilizia e comprenderanno quanto sia appassionante e variegato l’universo dei mestieri pratici.

La parola è quindi passata alla relatrice principale della serata, la consulente d’impresa Sabine Fischer della “fischer consulting”. Nel corso del proprio intervento “Lavorate ancora in azienda o lavorate già sulla vostra azienda?”, l’esperta ha mostrato attraverso degli esempi concreti in che modo ogni realtà economica può perseguire ed implementare al meglio i propri obiettivi. “Spesso accade che dopo lo svolgimento dei compiti quotidiani manchi il tempo per dedicarsi a ragionamenti strategici, ad un’ottimizzazione dell’organizzazione ed a visioni future – ha affermato la Fischer. Proprio per questo è cruciale che ogni operatore economico fissi regolarmente un appuntamento “con sé stesso” e che faccia di tutto per rispettarlo: in questo modo sarà possibile affinare il proprio profilo aziendale e mantenere un “work-life-balance” sano.

Il vice presidente lvh.apa Hannes Mussak ha successivamente parlato di una tematica attuale come la sostenibilità, in grado di caratterizzare l’artigianato: “Noi artigiani ci impegniamo al massimo per mantenere a livello locale il valore aggiunto esistente sia da un punto di vista economico che sotto il profilo sociale, nonché per garantire un’adeguata fornitura di vicinato nei paesi e nelle città – ha ricordato Mussak -. Le formative esperienze del passato nel nostro settore, unite alle complesse esigenze di oggi, formano un ponte stabile verso il futuro.”

Il consigliere provinciale Gert Lanz ha infine sottolineato l’importanza di rappresentare le esperienze degli artigiani nei consigli comunali. Proprio in riferimento all’imminente delimitazione dei confini per l’insediamento, l’intesa con gli artigiani risulta del resto decisiva. Proprio per questo in occasione delle elezioni comunali previste per il prossimo mese di maggio servirà farsi sentire in questa direzione, ha sottolineato Lanz.
L’apprezzata serata è andata in archivio con una discussione condivisa, che ha visto come protagonisti tutti gli addetti ai lavori presenti e che ha consentito la trattazione di ulteriori argomenti di rilievo.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.