La conciliazione delle controversie di lavoro

Presso l’Ufficio servizio Lavoro della Provincia autonoma di Bolzano è attiva la commissione di conciliazione. La commissione si compone di tre membri: un dipendente dell’Ufficio servizio Lavoro che funge da presidente, un rappresentante dei datori di lavoro ed un rappresentante dei lavoratori. Un esperto di lvh.apa è presente quale rappresentanza dei datori di lavoro. La conciliazione delle controversie di lavoro è facoltativa nella maggior parte dei casi e può essere richiesta ogni qualvolta si intenda risolvere un problema tra datore di lavoro e lavoratore. I vantaggi della conciliazione sono molteplici. Innanzitutto si tratta di un servizio gratuito. Inoltre le tempistiche si accorciano in modo significativo rispetto ad un rito giudiziale. L’aspetto più importante è però il fatto che i verbali della commissione hanno valore legale e nessun giudice può annullarli. In cosa consiste una conciliazione di una controversia di lavoro? Siamo in presenza di un contrasto tra datore di lavoro e lavoratore. Questo potrebbe addirittura sfociare in una causa in tribunale. Le parti allora, anche tramite i propri rappresentanti, cercano di risolvere la questione tramite un accordo. Normalmente le parti rinunciano reciprocamente ad alcuni diritti o corrispondono all’altra parte una somma omnicomprensiva per risarcire un qualche danno. Si tratta il più delle volte di un compromesso. Alla fine della transizione viene redatto un verbale che, dopo la firma delle parti, è trasmesso anche al tribunale. Gli esperti di lvh.apa sono a disposizione di tutti i soci in caso di controversie con i propri dipendenti.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.