“L’artigianato deve essere presente nei consigli comunali!”

Nell’ambito della manifestazione che ha aperto la corsa alle prossime elezioni, gli esponenti di lvh.apa Confartigianato Imprese hanno spiegato perché una rappresentanza dell’artigianato è imprescindibile all’interno dei consigli comunali.

Nei consigli comunali dell‘Alto Adige siedono attualmente circa 150 artigiani e 16 di questi sono sindaci. “Una presenza forte nella politica comunale significa poter dire la propria su numerose tematiche di valore, quali ad esempio appalti pubblici, imposte locali, zone produttive, progetti infrastrutturali o nuova legge urbanistica – ha affermato il vice presidente di lvh.apa Hannes Mussak in occasione del “kick-off” relativo all’appuntamento elettorale in programma quest’anno -. Le prossime elezioni comunali rappresentano un’opportunità significativa per il mondo dell’imprenditoria. Dobbiamo riuscire a cogliere questa occasione, in modo tale da poter poi partecipare alle decisioni politiche. Proprio per tale ragione daremo una mano agli artigiani che si candideranno.”

Nell’ultimo appuntamento elettorale datato 2015, sono stati ben 228 i candidati dell’artigianato scesi in campo. Un numero che si punta a replicare anche in questa occasione. Nel corso del kick-off la sindaca di Meltina Angelika Wiedmer Perkmann ha spiegato perché gli addetti ai lavori del settore dovrebbero mettersi in gioco: “Gli artigiani sono dei precursori e dispongono di un marcato spirito innovativo, indispensabile a livello di politica comunale – ha affermato l’operatrice economica -. Al contempo il nostro settore ha bisogno di persone di riferimento a livello comunale per poter tutelare le proprie esigenze ed i propri interessi. Un’impresa possibile solo grazie ad una collaborazione costruttiva con gli addetti ai lavori presenti in loco.” Molto chiaro anche il vice sindaco di Bolzano Luis Walcher: “Il Covid-19 ha portato con sé numerose sfide nuove, ma anche diverse opportunità. Nei prossimi cinque anni si lavorerà per garantire delle condizioni generali adeguate in favore dell’economia e della società in generale. L’artigianato rappresenta un importante datore di lavoro e formatore in ogni comune ed i suoi esponenti dovrebbero indubbiamente sedere ai tavoli in cui vengono prese delle decisioni significative. Con un’associazione forte alle spalle, i rappresentanti dell’artigianato locale hanno la chance di presentarsi con una voce univoca, di cui in futuro avremo bisogno come mai prima d’ora.”

Anche il formatore e mental coach Valentin Piffrader ha avuto modo di motivare gli artigiani intervenuti, in particolare affermando che con coraggio ed autoresponsabilità sarà possibile ottenere risultati di grande valore a livello comunale.

Il sostegno dell‘associazione

Anche quest’anno tutti i candidati dell’artigianato nominati dal rispettivo gruppo comunale riceveranno un supporto individuale. “L’artigianato deve essere presente in ogni consiglio comunale – ha concluso Mussak -. Provvederemo a sostenere ed accompagnare con diversi strumenti i nostri candidati prima, durante e dopo le elezioni.” In programma ci sono varie tipologie di informazioni digitali, filmati, marketing sui social media ed un pacchetto di servizi individuali su richiesta. Grande rilevanza verrà anche attribuita ad uno scambio d’opinioni continuo tra i rappresentanti dell’artigianato nei vari comuni e l’associazione.

Foto Kick Off

 

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.