Artigianato: tradizione nel futuro

BRUNICO – La sede della ditta Fliesen Hofer ha ospitato quest’anno l’assemblea annuale degli artigiani lvh.apa di Brunico. Tra i temi salienti dell’evento l’iniziativa in favore dei giovani “Avventura Artigianato” e le elezioni comunali.

(da sinistra): Martin Pezzei, Karl Rudolf Rauchenbichler e Stefanie Peskoller.I circondari della Bassa e della Alta Val Pusteria avevano pianificato di avviare congiuntamente il laboratorio vivente “Avventura Artigianato” nel mese di maggio. A seguito degli sviluppi relativi al Covid-19, l’iniziativa è stata rinviata al prossimo autunno. “L’obiettivo di questa manifestazione è quello di mettere le classi più elevate delle scuole elementari in contatto diretto con l’artigianato – ha spiegato il presidente comunale lvh.apa di Brunico Martin Pezzei. Testando di persona gli strumenti ed i materiali, i bambini avranno l’opportunità di conoscere da vicino il lavoro artigiano e di appassionarsi al settore. “Attraverso una simile esperienza i giovani potranno capire che l’artigianato non è un semplice mestiere, bensì una vocazione – ha sottolineato il vice presidente della Bassa Val Pusteria Karl Rudolf Rauchenbichler, esprimendo tutto il proprio entusiasmo per un progetto che ha già trovato garanzia di sostegno da parte dell’intendenza scolastica tedesca.

Nel corso della serata si è parlato anche di elezioni comunali, a loro volta rinviate a data da destinarsi. Il consigliere provinciale Gert Lanz ha evidenziato nell’occasione l’importanza di una rappresentanza dell’artigianato nei consigli comunali: “Dovremmo sfruttare appieno il nostro diritto di intervenire e di far valere la nostra opinione, in particolare quando si parla della pianificazione a livello territoriale e del coinvolgimento degli artigiani locali in generale.” Anche il sindaco di Brunico Roland Griessmair ha incoraggiato gli artigiani a mettersi in gioco in qualità di candidati.

Il presidente di lvh.apa Martin Haller si è viceversa concentrato sulle tematiche più attuali per l’associazione. Tra esse la sostenibilità, la formazione, la cooperazione e l’immagine dell’artigianato. “Noi artigiani possiamo essere orgogliosi di quanto abbiamo raggiunto e di come affrontiamo le sfide quotidiane – ha affermato Haller-. L’artigianato rappresenta un pilastro imprescindibile quando si parla di progresso sociale e benessere. Dobbiamo essere consapevoli di questo dato di fatto ed è giusto comunicarlo ad alta voce.”

La manifestazione è quindi proseguita con l’intervento del rappresentante di “KUP Architetti Bressanone”, che ha avuto modo di presentare le ultime novità tecniche relative alla realizzazione del NOI Techpark di Brunico.
In qualità di presidente onorario degli Artigiani Anziani di lvh.apa, Sebastian Brugger ha quindi consegnato al Maestro Fabbro e Magnano di San Giorgio Roman Bachmann un significativo diploma. L’artigiano ha rievocato il proprio percorso nel periodo della formazione di Maestro e l’impegno profuso, poi ripagato dall’ottenimento del titolo.

Anche Stefanie Peskoller, titolare dell’azienda artigiana “Floreales Atelier” di San Lorenzo, ha raccontato la propria esperienza professionale, concentrandosi in particolare sul percorso che l’ha portata a conquistare il titolo mondiale tra i fioristi in occasione dei campionati mondiali dei mestieri 2015. “Prendete parte alle competizioni dei mestieri, mettetevi alla prova ed abbiate coraggio – ha esclamato la giovane, rivolgendosi in particolare ai propri coetanei -. Si tratta di esperienze di valore tanto per la propria professione quanto per la vita in generale.”

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.