Menu close
A cosa sei interessato?
IT
Home > Novità di valore in ambito di Ente Bilaterale e contratto d’Apprendistato
News

Novità di valore in ambito di Ente Bilaterale e contratto d’Apprendistato

16/12/2021 |

Le parti sociali altoatesine del settore artigiano si sono incontrate poco prima di Natale per sottoscrivere due importanti accordi in ambito di Ente Bilaterale Artigiano della Provincia Autonoma di Bolzano e di contratto collettivo sull’Apprendistato. Nel primo caso sono state confermate le attuali prestazioni per il biennio 2022-2023 e sono stati introdotte alcune significative prestazioni ulteriori, mentre nel secondo si è provveduto a rinnovare il contratto fino al 31 dicembre 2024.

I partner sociali datoriali lvh.apa e CNA/SHV, così come le sigle sindacali CGIL/AGB, SGBCISL, UIL-SGK ed ASGB si sono incontrati di recente per siglare due attesi accordi in riferimento alle prestazioni dell’Ente Bilaterale Artigiano della Provincia Autonoma di Bolzano ed al contratto collettivo sull’Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale (c.d. di primo livello).

Per quanto riguarda l’Ente Bilaterale, le parti sociali hanno provveduto in primo luogo a rinnovare le prestazioni in scadenza al 31 dicembre 2021. Le prestazioni in essere sono state tutte confermate anche nel nuovo nomenclatore, in vigore per il biennio 2022-2023. Nello specifico si tratta del contributo per il conseguimento del titolo di Maestro artigiano, del contributo per la partecipazione a corsi professionalizzanti e sulla sicurezza, del contributo per “malattia lunga”, dell’assegno funebre, del contributo per anzianità aziendale, del contributo per il conseguimento della patente di guida, del contributo per il sostegno alla genitorialità e del contributo per i campionati mondiali dei mestieri WorldSkills.

I protagonisti dell’accordo hanno successivamente provveduto ad introdurre quattro nuove prestazioni, nello specifico il contributo al genere minoritario in aggiunta al contributo “normale” per il conseguimento del Titolo di Maestro artigiano, il premio di introduzione al settore artigiano attraverso il contratto di apprendistato di primo livello, il contributo al genere minoritario durante il percorso di apprendistato di primo livello e l’allargamento del contributo di sostegno alla genitorialità anche ai costi sostenuti per asili nido, KITA o Tagesmütter. Si è voluto dare un segnale per riconoscere e sostenere anche nel mondo dell'artigianato l'importanza del superamento dei ruoli e degli stereotipi di genere nel mondo del lavoro.

Soddisfatti per la sottoscrizione dell’accordo il presidente dell’Ente Bilaterale Martin Haller ed il vicepresidente Giuseppe Terranova: “Siamo riusciti a dare un segnale importante, specialmente considerando il periodo storico in cui ci troviamo – hanno affermato i due vertici -. L’Ente Bilaterale ha saputo rispondere prontamente alle richieste presentate dalle ditte artigiane iscritte ed intende supportarle per aiutarle ad uscire da questo momento difficile.”

 

Rinnovo del contratto collettivo sull’Apprendistato

Nell’ambito del medesimo appuntamento, i partner sociali hanno provveduto anche al rinnovo del contratto collettivo sull’Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale (c.d. di primo livello). Il rinnovo sarà valido dal 1° gennaio 2022 fino al 31 dicembre 2024.

Le parti sociali hanno stabilito di mantenere invariate le percentuali sulla retribuzione, che ammontano al 35% per il primo anno, al 50% per il secondo, al 60% per il terzo e al 70% per il quarto. Tra le novità principali, la modifica del voto minimo necessario per ottenere una retribuzione maggiorata del 10%. Con il precedente contratto la valutazione si attestava a 7,5, mentre in futuro verrà abbassata a 7. È stata al contempo introdotta la l’opportunità di ottenere il 10% di retribuzione in più già dal primo anno di apprendistato se nell’ultimo anno di scuola dell’obbligo l’apprendista ha ottenuto una media pari o superiore a 7. Da ricordare naturalmente anche il già citato premio per tutti gli apprendisti (tranne quelli del settore edile) attraverso l’Ente Bilaterale, che consentirà di ricevere un contributo di 200 Euro a seguito della presentazione della pagella da cui emerga il superamento del primo anno scolastico.
Da segnalare infine una novità in tema di previdenza complementare. Qualora un apprendista sia iscritto a Laborfonds e decida di versare a proprio carico una percentuale pari o superiore al 2%, la sua azienda di riferimento alzerà il proprio contributo dall’1 al 2%.

Nella foto: I rappresentanti delle parti sociali protagoniste del duplice accordo. Da sinistra: Donatella Califfano (SGBCISL), Giuseppe Terranova (CGIL/AGB), Walter Pöhl (lvh.apa), Friedrich Oberlechner (ASGB), Marco Nobile (CNA/SHV), Fabio Parrichini (CGIL/AGB) e Martin Haller (lvh.apa).

Hai altre domande?
1
/
1
Novità di valore in ambito di Ente Bilaterale e contratto d’Apprendistato