Menu close
A cosa sei interessato?
IT
Home > Contributi anche per gli autonoleggiatori
News

Contributi anche per gli autonoleggiatori

13/05/2022 |

Il Covid-19 ha colpito duramente anche il settore degli autonoleggiatori. Adesso un supporto significativo è pronto ad essere garantito dalle compensazioni previste come sostegno. Nell’ambito di un recente webinar, gli esperti di lvh.apa hanno chiarito chi ha diritto ai contributi e come vi può accedere.

Tutti gli autonoleggiatori che nel periodo compreso tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2021 hanno dovuto fare i conti con una riduzione di fatturato pari almeno al 50% rispetto al medesimo arco temporale del 2019, hanno diritto ad un sostegno da parte della provincia. Al contempo possono presentare domanda le aziende che non hanno potuto godere dei contributi previsti dalla legge provinciale n° 699 del 15.09.2020, a patto da aver subito una riduzione del fatturato di almeno il 60% nell’arco temporale compreso tra il 1° marzo ed il 31 agosto 2020 rispetto sempre al 2019.

Nell’ambito di un recente webinar, i vertici di lvh.apa ed il presidente degli Autonoleggiatori hanno definito i dettagli relativi all’accesso ai contributi. “Al pari di quanto avvenuto in alcuni altri comparti, gli autonoleggiatori rappresentano una delle professioni maggiormente colpite dal Covid, nonché una di quelle che ancora oggi sta pagando le conseguenze della pandemia – ha affermato il direttore di lvh.apa Thomas Pardeller. Proprio per questo l’associazione si è attivata negli ultimi due anni per ottenere dei contributi straordinari in ambito di Coronavirus.

Di recente la Giunta Provinciale ha definito un pacchetto di misure per il settore. “Siamo molto felici, in quanto in questo modo sarà quantomeno possibile coprire una parte dei costi fissi relativi al 2021 – ha affermato il presidente degli Autonoleggiatori lvh.apa Hansjörg Thaler. Ad essere ammessi sono i costi fissi relativi alla dichiarazione dei redditi riguardanti il periodo fiscale conclusosi il 31.12.2019. Il fatturato minimo pari a 30.000 Euro è calcolato sulla base delle fatture emesse, degli incassi e delle riscossioni giornaliere, indipendentemente dal fatto che gli importi siano stati riscossi o meno. Viene viceversa esclusa la cessione dei beni.

“Almeno il 70% del fatturato relativo al 2021 dovrà essere costituito da attività per cui si può richiedere un sostegno – ha affermato l’esperto di consulenza creditizia e finanziaria di lvh.apa Hermann Thaler -. In caso contrario il contributo verrà concesso solo sui costi imputabili a tali attività.” Il contributo può essere richiesto anche dagli autonoleggiatori che hanno iniziato la propria attività dopo il 31 dicembre 2019, a prescindere dal fatto di aver raggiunto un fatturato minimo di 30.000 Euro ed una diminuzione minima del fatturato pari al 50%.

Le richieste possono essere presentate entro il 31 maggio 2022 utilizzando il modulo prestampato predisposto in formato PDF dall’ufficio provinciale competente e inviando una PEC all’indirizzo del comparto Economia della Provincia. Un adeguato sostegno ed una consulenza nella predisposizione delle domande sono a disposizione delle aziende interessate negli uffici circondariali lvh.apa.

La pubblicazione definitiva della disposizione deve ancora avvenire.

Foto: © Hannes Niederkofler

Hai altre domande?
1
/
1
Contributi anche per gli autonoleggiatori