Menu close
A cosa sei interessato?
IT
Home > Richiesto un tavolo per l’edilizia
News

Richiesto un tavolo per l’edilizia

06/04/2022 |

La pressione sui mestieri principali ed accessori nell’edilizia continua a crescere.  La carenza di materiale ha infatti portato a drastici aumenti di prezzo. Nonostante la situazione relativa agli incarichi rimanga buona, la sopravvivenza di numerose realtà di piccole dimensioni è a rischio. I vertici di lvh.apa richiedono un intervento in tempi rapidi.

Prezzi delle materie prime molto elevati, un aumento costante dei costi relativi all’energia ed al carburante, la continua mancanza di lavoratori adeguatamente qualificati: ecco alcuni dei principali problemi per numerose aziende altoatesine. “Le problematiche legate alle forniture e l’aumento dei prezzi stanno rendendo sempre più difficile effettuare un calcolo dei costi – ha affermato il presidente del Gruppo Edilizia di lvh.apa Markus Bernard -. Al contempo vi sono inevitabilmente ritardi ed interruzioni nelle costruzioni.” Al momento i fornitori di settore riescono ad offrire i propri prodotti solo affidandosi a prezzi giornalieri: un aspetto che rende di fatto impossibile presentare delle offerte.

A causare problemi nei mestieri di settore principali ed accessori non sono tuttavia solo la carenza e l’aumento dei prezzi relativi alle materie prime. Anche la crescita del costo per energia e carburante sta facendo peggiorare ulteriormente la situazione, soprattutto per le PMI. “Anche se la situazione relativa agli incarichi è buona, nei mesi scorsi gli addetti ai lavori hanno dovuto proporsi unicamente per incarichi di breve durata, in quanto non disponevano dei materiali necessari e non potevano dunque impegnare i propri dipendenti – ha aggiunto il presidente di lvh.apa Martin Haller. Oltre ad una costante incertezza nella pianificazione, esistono infine significative difficoltà nel reperimento di lavoratori qualificati. Un aspetto che ritarda ulteriormente l'esecuzione dei lavori. "Quello che serve ora è un'azione rapida ed efficiente – ha concluso Haller -. Proponiamo la convocazione di un tavolo per l’edilizia. I rappresentanti dell’economia edile, della politica e delle associazioni economiche dovrebbero considerare e definire insieme delle misure utili per affrontare le attuali sfide.” Solo una strategia chiara può riportare l’equilibrio nell’attività quotidiana.

Nelle foto: 1) Markus Bernard; 2) Martin Haller.

Hai altre domande?
1
/
1
Richiesto un tavolo per l’edilizia