Menu close
A cosa sei interessato?
IT
Home > Autonoleggiatori: grande interesse per le misure di sostegno

Autonoleggiatori: grande interesse per le misure di sostegno

26/10/2022 |

La Giunta Provinciale ha approvato ieri le linee guida per la concessione di contributi economici ad autonoleggiatori e imprese taxi, con l’obiettivo di sostenere l’adeguamento dei rispettivi mezzi all’insegna della riduzione dell’impatto ecologico.

Le tecnologie di propulsione alternative sono in crescita ormai da tempo nel settore automobilistico. Di conseguenza, anche il comparto locale delle auto a noleggio si sta preparando al cambiamento. Per quanto riguarda la conversione dei veicoli le aziende, siano esse di grandi o piccole dimensioni, possono ottenere un importante sostegno dai pacchetti di aiuti economici. Proprio per questo il settore delle imprese taxi e degli autonoleggiatori altoatesini ha apprezzato molto la decisione presa ieri dalla Giunta Provinciale: quest’ultima ha infatti reso disponibile un totale di 3 milioni di Euro per la conversione dei veicoli in mezzi a basse emissioni. Per ciascuno dei veicoli ammessi verrà concesso un contributo del 30%, fino ad un importo massimo di 12.000 Euro. Ogni azienda potrà presentare un’unica domanda e quest’ultima potrà riguardare più veicoli. Il numero di veicoli per cui viene presentata domanda non dovrà in ogni caso superare il totale di licenze o permessi disponibili. "Per le nostre aziende, questi contributi sono preziosi da due punti di vista: da un lato perché ci permettono di contribuire alla tutela dell'ambiente e dall'altro perché rappresentano un incentivo ad operare nuovi investimenti – ha spiegato il presidente degli Autonoleggiatori lvh.apa Hansjörg Thaler.

All’ottenimento dei contributi sono ammesse le microimprese e le PMI iscritte nella corrispondente sezione della Camera di Commercio: quest’ultime devono effettuare il trasporto di persone in Alto Adige attraverso un servizio pubblico non di linea devono essere in possesso di una licenza di taxi o di un'autorizzazione per il servizio di noleggio auto con conducente”. Nella giornata di ieri lvh.apa ha organizzato un webinar durante il quale gli autonoleggiatori altoatesini sono stati informati sui dettagli della decisione, così come sui requisiti e sui criteri di accesso. "Le aziende interessate hanno tempo fino al 15 novembre 2022 per presentare la domanda di finanziamento via PEC all'ufficio provinciale competente - ha spiegato Thaler. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito https://www.provincia.bz.it/it/servizi-a-z.asp?bnsv_svid=1040104%2E.

Nella foto: 2) Hansjörg Thaler, Presidente degli Autonoleggiatori lvh.apa. Foto:

Le tecnologie di propulsione alternative sono in crescita ormai da tempo nel settore automobilistico. Di conseguenza, anche il comparto locale delle auto a noleggio si sta preparando al cambiamento. Per quanto riguarda la conversione dei veicoli le aziende, siano esse di grandi o piccole dimensioni, possono ottenere un importante sostegno dai pacchetti di aiuti economici. Proprio per questo il settore delle imprese taxi e degli autonoleggiatori altoatesini ha apprezzato molto la decisione presa ieri dalla Giunta Provinciale: quest’ultima ha infatti reso disponibile un totale di 3 milioni di Euro per la conversione dei veicoli in mezzi a basse emissioni. Per ciascuno dei veicoli ammessi verrà concesso un contributo del 30%, fino ad un importo massimo di 12.000 Euro. Ogni azienda potrà presentare un’unica domanda e quest’ultima potrà riguardare più veicoli. Il numero di veicoli per cui viene presentata domanda non dovrà in ogni caso superare il totale di licenze o permessi disponibili. "Per le nostre aziende, questi contributi sono preziosi da due punti di vista: da un lato perché ci permettono di contribuire alla tutela dell'ambiente e dall'altro perché rappresentano un incentivo ad operare nuovi investimenti – ha spiegato il presidente degli Autonoleggiatori lvh.apa Hansjörg Thaler.

All’ottenimento dei contributi sono ammesse le microimprese e le PMI iscritte nella corrispondente sezione della Camera di Commercio: quest’ultime devono effettuare il trasporto di persone in Alto Adige attraverso un servizio pubblico non di linea devono essere in possesso di una licenza di taxi o di un'autorizzazione per il servizio di noleggio auto con conducente”. Nella giornata di ieri lvh.apa ha organizzato un webinar durante il quale gli autonoleggiatori altoatesini sono stati informati sui dettagli della decisione, così come sui requisiti e sui criteri di accesso. "Le aziende interessate hanno tempo fino al 15 novembre 2022 per presentare la domanda di finanziamento via PEC all'ufficio provinciale competente - ha spiegato Thaler. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito https://www.provincia.bz.it/it/servizi-a-z.asp?bnsv_svid=1040104%2E.

Foto: 1) © Viktor Bystrov/Unsplash.com; 2) Hansjörg Thaler, Presidente degli Autonoleggiatori lvh.apa © lvh.apa.

Hai altre domande?
1
/
1
Autonoleggiatori: grande interesse per le misure di sostegno