I divieti di transito al sabato nel mese di luglio sono irrispettosi

Luglio è pronto ad essere un mese molto caldo, nel vero senso della parola. I trasportatori di merci altoatesini hanno infatti deciso di esprimere tutto il proprio dissenso in riferimento agli effetti dei divieti di circolazione previsti nel prossimo futuro.

Stau Lkw groß

Nel corso dei mesi estivi i mezzi pesanti dal peso superiore alle 7,5 tonnellate verranno letteralmente frenati. Il divieto di circolazione per i camion al di fuori dai centri abitati (finora attivo di domenica dalle 7 alle 22) è stato infatti esteso anche al sabato tra le 8 e le 16. Al contempo i suddetti mezzi pesanti non avranno il permesso di transitare venerdì 26 luglio dalle 16 alle 22 e sabato 27 luglio dalle 8 alle 22. “Simili regolamenti sono assurdi e rappresentano una mancanza di rispetto nei confronti degli autisti. Sembra quasi che si vogliano eliminare completamente le nostre prestazioni lavorative – ha esclamato il presidente dei Trasportatori di merci lvh.apa Elmar Morandell -. Resta da chiedersi chi provvederà poi a garantire i rifornimenti alimentari e gli ordini online da e per l’Alto Adige.”
Il tutto senza dimenticare i divieti di transito in Tirolo ed in particolare le restrizioni notturne per i mezzi pesanti, previste il sabato dalle 15 alle 24 e la domenica da mezzanotte alle 22, nonché il sabato dalle 7 alle 15 in direzione Germania ed Italia.


“Attraverso i divieti di transito la vita sociale degli autisti viene drasticamente limitata – ha aggiunto Morandell -. Un padre di famiglia che è già normalmente poco a casa, rischia di perdere il proprio nucleo familiare anche nei fine settimana. Invece di trascorrere del tempo tra le mura domestiche, deve magari passare il weekend in una stazione di servizio in Germania. Il tutto senza dimenticare la mancanza di opportunità di parcheggio lungo la strada. Spesso gli autisti devono ridursi a trovare posto in parcheggi sotto il sole cocente.”
Secondo Morandell la situazione potrebbe migliorare solo attraverso alcune misure: la revoca del divieto di transito notturno in Tirolo, una riduzione nell’utilizzo del traffico alternato e l’opportunità di raggiungere il parcheggio più vicino o la sede aziendale senza venire puniti. “Queste misure porterebbero ad una riduzione del traffico di mezzi pesanti nel corso della giornata ed al contempo un decongestionamento del traffico di persone sulle strade – ha concluso Morandell.

 

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.