Un obiettivo chiaro: precedenza alle PMI!

No a dei controlli sempre più assidui. Sì a regole sensate e ad una maggiore libertà d’azione per le aziende. Questi i concetti chiave emersi in occasione della Giornata dell’Artigianato 2018, andata in scena questa mattina nella rinnovata Casa dell’Artigianato di Bolzano.

Il presidente di lvh.apa Gert LanzOltre 13.000 ditte artigiane. Oltre 44.000 occupati. La capacità di rappresentare un motore continuo in termini di innovazione e quella di essere un’impeccabile fonte di lavoro e formazione. Sono queste le peculiarità per cui si caratterizza l’artigianato altoatesino. “Eppure le piccole e medie imprese fanno parte di un sistema che deve assolutamente funzionare meglio - ha affermato il presidente di lvh.apa Gert Lanz in occasione dell’odierna Giornata dell’Artigianato -. Non disponiamo di tempo sufficiente e di una libertà d’azione adeguata per realizzare quello che vogliamo e che ci piace fare. Il tutto in quanto durante il giorno veniamo costantemente controllati e siamo occupati a compilare documenti necessari per dimostrare che lavoriamo in modo corretto.” In questo processo le ditte vengono inevitabilmente penalizzate: la risorsa chiamata tempo, quella che servirebbe alle aziende per svilupparsi, discutere con clienti e fornitori o innovarsi, viene infatti meno.
“Le nostre imprese vogliono seguire i trend del momento e muoversi verso il futuro. Questo atteggiamento che sarebbe naturale rischia tuttavia di andare perso in un sistema incapace ormai di offrire l’adeguata libertà d’azione – questo il pensiero del presidente di lvh.apa -. Proprio per questo la politica ha bisogno di punti di vista differenti: opinioni necessarie per non perdere la nostra credibilità ed il nostro orientamento.” Traguardi prioritari e significativi, sui quali il presidente della Giunta Provinciale Arno Kompatscher ha rassicurato gli artigiani: “Insieme siamo già riusciti a posare alcune pietre miliari – ha ricordato Kompatscher -. Ora il nostro obiettivo è di proseguire lungo questa direttiva, agendo ad esempio nel campo della burocrazia, della formazione o della sicurezza sul lavoro. L’artigianato altoatesino merita elevata riconoscenza e deve essere valorizzato. La politica e l’economia si attiveranno insieme anche in futuro per ottenere importanti risultati.”
Il credo di Lanz è stato condiviso anche dal presidente della Camera dell’Artigianato per Monaco ed Alta Baviera, Franz Xaver Peteranderl: “La tematica ‘Precedenza alle PMI’ è assolutamente attuale – ha sottolineato l’ospite tedesco -. Delle condizioni generali positive consentono di soddisfare gli operatori economici e sostengono la qualità nell’artigianato.” Nel proprio intervento, il deputato tedesco e presidente del Gruppo Parlamentare tedesco-italiano Axel Schäfer ha invece invitato i presenti a collaborare ancor di più: “Alla fine sono i valori concreti e le esperienze comuni ad unire ed a motivare le persone.”

Più rilevanza per i piccoli

Precedenza per le PMI: un obiettivo che caratteristica il cosiddetto Small Business Act. Quest’ultimo ha il ruolo centrale di sostenere in modo concreto le piccole e medie imprese a livello di Unione Europea. Il motto “Think Small First” non viene tuttavia vissuto realmente. In un’appassionante tavola rotonda Gert Lanz, Axel Schäfer, Cesare Fumagalli (Segretario Generale di Confartigianato) e Renate Scheichelbauer-Schuster (portavoce della Camera dell’Economia austriaca) hanno parlato di una politica efficiente per le PMI. Il pensiero condiviso è stato quello di affidarsi ad un riferimento comune per raggiungere gli obiettivi delle PMI a livello locale, nazionale ed europeo. Come? Portando le idee della prassi a livello politico. L’unica opportunità per far sì che le leggi si adeguino alle necessità ed alle opportunità delle PMI e non viceversa.

La platea

I protagonisti della tavola rotonda.

Nuove sale:

La Giornata dell‘Artigianato 2018 si è svolta nella rinnovata location della Casa dell’Artigianato di Bolzano. Dopo 18 anni è stato infatti necessario svolgere alcuni lavori, quali il risanamento del tetto, il rinnovamento dei pavimenti e l’ammodernamento e l’ampliamento delle sale per i corsi. Per i lavori si è deciso di accettare l’offerta presentata in forma di cooperativa. L’appalto è stato suddiviso in otto lavorazioni ed è stato assegnato per il 50% in base alla qualità e per il 50% in base al prezzo.

La gara è stata vinta dalla cooperativa Generation H con 12 componenti, nello specifico le seguenti ditte associate ad lvh.apa:

- A-Net, Leitung Michael Terzer und Andreas Trettl
- Heidi Felderer Bau GmbH, Baumeisterarbeiten
- O Keramik Ohg, Böden und Fliesen
- Katmetal GmbH, Stahlbau und Spenglerarbeiten
- Metek GmbH, Außenabschlüsse
- Raffeiner KG, Holzdecken und Dachisolierung
- Gutzmer Dieter GmbH, Maler und Gipsbau
- Kager Friedrich Ohg, Tischlerarbeiten
- Krapf Energy GmbH, Elektroarbeiten
- Havoklima GmbH, Sanitäranlagen
- Climet KG, Lüftungsanlage e
- Sparer Gerüste GmbH, Gerüste.

La direzione dei lavori è stata affidata all’ufficio AIG Service GmbH.

I lavori sono stati svolti in maniera professionale, affidabile e veloce.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.