Menu close
A cosa sei interessato?
IT
Home > Visita d’eccezione per i vertici di Confartigianato Bolzano
News

Visita d’eccezione per i vertici di Confartigianato Bolzano

13/05/2022 |

Il presidente nazionale di Confartigianato Marco Granelli è salito recentemente a Bolzano per uno storico incontro con i vertici provinciali di Confartigianato Imprese Bolzano. L’occasione si è rivelata propizia per un proficuo scambio d’opinioni su diverse tematiche attuali e per una visita ad alcune realtà virtuose della nostra provincia, quale la scuola professionale per l’artigianato e l’industria ed il Techpark NOI.

Sostenibilità, sistema formativo duale, problematiche legate all’eccessivo costo dei materiali e dell’energia sono stati solo alcuni degli argomenti trattati dalla presidenza di lvh.apa Confartigianato Imprese in occasione del recente incontro con il presidente nazionale di Confartigianato Marco Granelli. L’artigiano emiliano ha raggiunto il capoluogo dell’Alto Adige per trascorrere un’intera giornata insieme ai vertici di Confartigianato Bolzano, con in testa il presidente Martin Haller, il vice presidente Hannes Mussak ed il direttore Thomas Pardeller. Nel corso della mattinata il presidente nazionale ha visitato la Casa dell’Artigianato di via di Mezzo ai Piani e si è intrattenuto in primo luogo sulla tematica dell’apprendistato, ricevendo interessanti spunti sulla diffusione in tutto il Paese del modello altoatesino: “A livello nazionale abbiamo una carenza di manodopera vicina al 40% - ha sottolineato Granelli -. Il sistema formativo duale costituisce un modello da emulare in tutta Italia, in modo tale da dare fiato al comparto, garantendo l’adeguato spazio alle persone, una crescita globale a livello di qualità e l’opportunità di mettere in sicurezza le diverse attività.” La discussione si è poi spostata su diverse problematiche attuali, quali quelle legate all’eccessivo costo dei materiali e dell’energia, nonché alle difficoltà esistenti in merito alle forniture: “Al momento la preoccupazione è molto elevata, in quanto la precarietà normativa che stiamo vivendo rischia di far ripiombare le nostre aziende nel baratro – ha spiegato il presidente -. Quello che serve oggi non è certamente una maggiore burocrazia, bensì delle leggi agevoli e di semplice applicazione, nonché in grado di tener conto delle peculiarità dei diversi territori. Solo in questo modo sarà possibile garantire quella sostenibilità economica, sociale ed ambientale a cui tutti noi puntiamo.” Il vertice di Confartigianato ha infine spiegato il principale motivo della sua trasferta bolzanina: “Qui in Alto Adige esistono diverse best practice, anche e soprattutto quando si parla di innovazione tecnologica. Oggi l’artigianato non è solo tradizione, bensì anche qualità ed evoluzione tecnologica. Le associazioni economiche hanno proprio il compito di permettere un utilizzo generalizzato di tali strumenti, in modo tale da garantire obiettivi cruciali quali la crescita sistemica e, appunto, la sostenibilità. Per centrare questo cruciale traguardo serviranno naturalmente delle adeguate cooperazioni su più livelli: un modello, quest’ultimo, che ritengo imprescindibile per permettere un’ulteriore crescita dell’artigianato nel prossimo futuro.” Non a caso il presidente ha trascorso il pomeriggio dapprima visitando la scuola professionale per l’artigianato e l’industria di via Roma e successivamente scoprendo le svariate peculiarità che caratterizzano i laboratori tecnologici del Techpark NOI. Un’immersione a tutto tondo nell’universo artigiano altoatesino, nel quale Granelli è stato accompagnato proprio dal presidente di Confartigianato Imprese Bolzano Martin Haller, dal vice presidente Hannes Mussak e dal direttore Thomas Pardeller: “Per la prima volta un presidente nazionale è salito a Bolzano per trascorrere un’intera giornata insieme a noi – ha esclamato con soddisfazione proprio Martin Haller -. Siamo molto felici dell’opportunità che ci è stata concessa e naturalmente di aver potuto condividere con il presidente alcune delle best practice che caratterizzano l’artigianato locale. Formazione professionale e sistema duale, ma anche innovazione tecnologica, sono degli esempi di know-how molto importanti per noi e siamo naturalmente felici di poterli condividere con il resto del Paese, nell’ottica di una crescita generalizzata del sistema artigianato.”

Nella foto: Il presidente Marco Granelli con i vertici di Confartigianato Bolzano.

Hai altre domande?
1
/
1
Visita d’eccezione per i vertici di Confartigianato Bolzano