Fashion Hair Show 2019 – Un piccolo capolavoro!

Passione, talento, qualità e tanti, tanti applausi. Il Fashion Hair Show 2019, l’appuntamento di alta moda organizzato congiuntamente da Acconciatori lvh.apa, Accademia FABAS ed UNFAASM, ha saputo portare nella Casa dell’Artigianato la classe cristallina dei talenti internazionali Massimo De Martino (national trainer di Paul Mitchell) e Matteo Di Napoli. Di fronte ad una folta ed entusiasta platea, gli hair stylist campani hanno presentato i trend 2019 di taglio e colore, raccogliendo solo grandi consensi.

Massimo De Martino in azione. Una presentazione frizzante, graffiti sulle pareti, show di ballo, esibizioni canore ed, infine, la chicca degli innovativi trend 2019 nel campo del taglio e del colore. Si può proprio dire che l’edizione 2019 del Fashion Hair Show non abbia tradito le attese, regalando agli addetti ai lavori ed ai curiosi intervenuti nella Casa dell’Artigianato di Bolzano una giornata spumeggiante. Ad organizzarla la sezione di mestiere degli Acconciatori lvh.apa, guidata dalla presidente Sigrid Terleth, l’Accademia FABAS, capeggiata con maestria dalla presidente Margit Gostner, e l’associazione UNFAASM, rappresentata dal proprio vertice nazionale Armando Di Napoli. Ad aprire l’atteso evento sono state proprio Sigrid Terleth e Margit Gostner, capaci di presentare in maniera coinvolgente i due hair stylist internazionali Massimo De Martino, national trainer di Paul Mitchell, e Matteo Di Napoli. I due artisti campani hanno quindi dato libero sfogo a tutto il proprio talento, coadiuvati da oltre 20 modelle e modelli. Con tagli precisi, colori sgargianti ed acconciature innovative i due ospiti d’eccezione hanno intrattenuto per quasi due ore la platea, mostrando a tutti i presenti gli ultimi trend del settore. Grazie al nuovo format studiato con maestria per l’edizione 2019 del Fashion Hair Show, la loro esibizione è stata accompagnata da quella delle ballerine dell’agenzia ShowMe di Sonja Daum, dalla cantante Ina Pross e di un giovane artista dei graffiti. Anche la ditta di prodotti Paul Mitchell ha fornito il proprio contributo, mettendo a disposizione dell’evento colori, lacche ed alla fine un piccolo regalo per gli ospiti. Grande successo anche per la partecipazione che ha caratterizzato lo show, con la giovane platea di carattere nazionale (presenti una scuola di Modena ed una di Brunico) apparsa molto soddisfatta al termine dell’esibizione. Numerosi anche gli ospiti d’onore, con la presenza, tra gli altri, del presidente lvh.apa Martin Haller, del presidente SWR-EA Hannes Mussak, della presidente del Gruppo Cura del Corpo e Servizi Monika Lardschneider, della competitor Worldskills Kazan 2019 Martina Ruzzene, dell’esperta Nadine Lanziner, del direttore lvh.apa Thomas Pardeller e del vice direttore lvh.apa Walter Pöhl. Nel corso della manifestazione non è mancato il tempo per la consegna di una meritata onorificenza: a riceverla l’acconciatore Heiner Drassl, premiato per la sua attività pluriennale da volontario all’interno della FABAS e della sezione di mestiere degli Acconciatori lvh.apa.

La soddisfazione per la riuscita dello show ha naturalmente coinvolto anche le organizzatrici, felici di poter celebrare l’impeccabile riuscita della manifestazione e la grande partecipazione dei giovani addetti ai lavori di settore, i veri protagonisti dell’evento.

“Essere riusciti ad organizzare questo show in appena un mese è stato indubbiamente impegnativo – ha commentato la presidente degli Acconciatori lvh.apa Sigrid Terleth -. Le componenti artistiche erano differenti ed alla fine siamo state davvero felici di ricevere i complimenti dei partecipanti. Anche il sostegno di lvh.apa è stato molto importante. Ora ricaricheremo le batterie e presto inizieremo a pensare allo show del prossimo anno.”

“L’organizzazione è stata indubbiamente faticosa, ma siamo felici perché tutto è andato per il meglio – ha affermato infine la presidente dell’Accademia FABAS Margit Gostner -. Un grande ringraziamento va ai nostri giovani, che hanno lavorato incessantemente perché tutto funzionasse nel modo giusto.” Visto il successo e le premesse, arrivederci al 2020!

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.