Burgraviato: traffico ormai insostenibile

La situazione del traffico all’interno del Burgraviato sta peggiorando sempre di più: quando si viaggia in direzione di Merano, bisogna ormai fare i conti con ritardi fino a due ore. Nello specifico non si tratta soltanto di una perdita di tempo libero, bensì anche di numerose ore di lavoro che vanno a discapito delle aziende altoatesine.

Il viaggio dalla Val Passiria verso Merano sta diventando quasi impossibile e ciò non solo nelle ore di punta al mattino ed alla sera. Le difficoltà si palesano ormai quasi ad ogni ora. “Il problema esiste ormai da diversi anni – ha ricordato il presidente comunale lvh.apa di Moso in Passiria Christoph Gögele -. È evidente che l’aumento del turismo ha portato ad un incremento anche nel numero delle auto. La politica avrebbe dovuto reagire già da tempo a questa situazione.” A soffrire dello stato in essere sono in particolare le numerose aziende di piccole dimensioni che si trovano al di fuori dei centri abitati. Proprio a loro tocca infatti recuperare successivamente le svariate ore che vanno perse ogni giorno.
I vertici di lvh.apa Confartigianato Imprese hanno la volontà di trovare tanto soluzioni a lungo termine quanto correttivi immediati, soprattutto perché a patire di queste perdite di tempo quotidiane sono in particolar modo le aziende di piccole dimensioni: “Quello di cui c’è bisogno sono sia soluzioni a lunga scadenza, come ad esempio il tunnel di Monte Benedetto, che misure a breve termine – ha affermato il presidente di lvh.apa Gert Lanz. La politica è insomma chiamata a reagire il prima possibile, ad esempio attraverso degli interventi concreti sulla regolamentazione del traffico.

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.