“Il Decreto Dignità rappresenta un passo indietro“

Il “Decreto Dignità“ è diventato legge: nella giornata di martedì 155 Senatori hanno approvato il decreto. Eppure non mancano le critiche. Tra esse anche quella del Presidente di lvh.apa Gert Lanz, che teme un enorme passo indietro: “Per l’economia il Decreto Dignità non è positivo. Si tornerà ad introdurre dei regolamenti che in passato non hanno funzionato.”

Il presidente di lvh.apa Gert Lanz. Il 7 agosto il Senato ha approvato definitivamente il Decreto Dignità. Quest’ultimo contiene diverse misure che sono state criticate in particolar modo dai rappresentanti dell’economia. Uno degli aspetti finiti maggiormente sotto l’occhio del ciclone riguarda le nuove regole per i contratti a tempo determinato. In base a questi ultimi il datore di lavoro deve fornire una giustificazione scritta per il termine nel caso di una durata superiore ai 12 mesi. Al contempo i rapporti di lavoro a tempo determinato potranno durare al massimo solo 24 mesi. Secondo il presidente di lvh.apa Gert Lanz, il decreto in oggetto non è positivo per l’economia: “I regolamenti che sono stati reintrodotti non hanno funzionato già diversi anni or sono. Anche la situazione dei contratti a tempo determinato non è destinata a migliorarsi in tal modo.” Allo stesso modo, i cambiamenti previsti nel campo dei lavori occasionali sono stati sottoposti a critiche. La “riforma dei voucher” del 2017 non è stata infatti migliorata o semplificata in alcun modo. “Nella loro forma precedente i voucher erano molto importanti per noi e proprio per questo dovrebbero venire reintrodotti – ha richiesto il presidente di lvh.apa Gert Lanz -. Ci siamo mossi per trattare in merito al Decreto Dignità di concerto con i Parlamentari altoatesini e Confartigianato, con l’obiettivo di ottenere sui tema voucher una soluzione ragionevole e vicina alla realtà. Non perderemo questa occasione e continueremo a valorizzare appieno le esigenze dell’artigianato.”

Prego effettuare il login per poter commentare questo articolo.

Ti informiamo che questo sito utilizza cookie propri tecnici e di terze parti per consentirti una migliore navigazione ed un corretto funzionamento delle pagine web.